Cronaca

Futuro dell’Arsenale: ‘congelate’ il piano

La deputata tarantina di SeL Donatella Duranti sulla riorganizzazione: vanno coinvolti i sindacati


La riorganizzazione degli enti della Difesa e il futuro dell’Arsenale Militare di Taranto. Ad intervenire è l’on tarantina Donatella Duranti (SeL).

Martedì prossimo la Ministra della Difesa Roberta Pinotti proseguirà, presso la Commissione Difesa della Camera,  l’audizione sulle linee programmatiche del Dicastero avviata mercoledì scorso. Sarà questa  l’occasione per affrontare più compiutamente il tema delle ricadute conseguenti alla riorganizzazione degli Enti  della Difesa  prevista dai Decreti di revisione dello strumento militare, voluta dall’ex Ministro, Ammiraglio Giampaolo Di Paola. “Durante l’audizione di mercoledì scorso ho sottolineato la mia preoccupazione in merito alla decisione di distaccare la Direzione di Supporto Diretto (Dsd) dell’Arsenale di Taranto e il rischio, rappresentato con un documento dalle Rsu dello Stabilimento, che si determini un impatto negativo sulle attività lavorative della Dsd e dello Stabilimento stesso.

Ho avuto più volte modo di dichiarare la mia contrarietà alla L. 244, sia per le ricadute negative sul personale che sulle strutture, cosi come da me già espresso con i pareri negativi prodotti durante la discussione in Commissione Difesa.

Discussione che invece ha visto le altre forze politiche, Forza Italia in testa, esimersi dall’avanzare critiche all’impianto di questa Riforma, salvo oggi accorgersi delle conseguenze che avrebbe avuto sulle lavoratrici ed i lavoratori dell’Arsenale di Taranto.

Condivido inoltre le preoccupazioni delle organizzazioni sindacali rispetto all’assenza del piano industriale e della tabella organica, e ritengo necessario che sia garantito il coinvolgimento delle rappresentanze sindacali nel percorso applicativo dei Decreti, congelando nel frattempo i provvedimenti di riorganizzazione.

Ed è per questo che mi adopererò – promette la Duranti – sperando di trovare la disponibilità della Ministra Pinotti, che conosce bene le problematiche in oggetto avendo svolto nel recente passato il ruolo di Sottosegretario alla Difesa con delega alle relazioni sindacali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche