23 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Giugno 2021 alle 11:00:13

Cronaca

Investito dal ladro che gli ha svaligiato la casa

Un 38enne di Crispiano è stato arrestato dai carabinieri. Recuperata tutta la refurtiva


CRISPIANO – Ha investito con l’auto il proprietario della casa che aveva appena svaligiato.

Walter Luigi Pontrelli, 38enne crispianese, ieri sera è stato arrestato dai carabinieri per una rapina impropria compiuta nel pomeriggio nelle campagne di Martina Franca.

L’uomo, infatti, intorno alle 15, dopo aver forzato una finestra si era introdotto in  una abitazione di campagna e si era impossessato di una sega elettrica, di un grosso contenitore in terracotta e di una macchina da scrivere.

Pontrelli aveva già caricato la refurtiva a bordo della sua macchina quando è stato sorpreso dal proprietario dell’abitazione, il quale, con l’aiuto di alcuni vicini, lo aveva indotto a scaricare dalla vettura parte della refurtiva allertando, nel contempo, i carabinieri.

Il presunto ladro, però, si è messo alla guida dell’auto e fuggendo ha urtato il proprietario della casa che gli si era posto davanti per sbarrargli la strada. Il malcapitato è caduto a terra e ha riportato lesioni giudicate guaribili in pochi giorni.

Subito dopo grazie al coordinamento delle centrali operative delle Compagnie Carabinieri di Massafra e Martina Franca, il fuggitivo è stato prima identificato e poco dopo rintracciato a Crispiano dai militari della locale Stazione. Era ancora alla guida dell’autovettura utilizzata per trasportare la refurtiva.

Nel bagagliaio della macchina sono stati rinvenuti alcuni cavi elettrici e una bottiglia di liquore rubati nell’abitazione di Martina Franca e che, evidentemente, erano rimasti nell’abitacolo quando Potrelli era stato scoperto dal proprietario della casa. Recuperati anche una motozappa, una idropulitrice, un motore per sollevamento dell’acqua, materiale elettrico e utensili vari di cui l’arrestato non ha saputo giustificare la provenienza. L’autovettura e il materiale rinvenuto nel bagagliaio sono stati sequestrati.

L’uomo è stato quindi dichiarato in arresto per il reato di rapina impropria poiché nel tentativo di fuggire non ha esitato a investire, con la macchina, il proprietario dell’abitazione che aveva appena “visitato”. La vittima solo per un caso fortuito non ha riportato delle lesioni serie.

Il trentottenne di Crispiano è stato anche segnalato all’autorità giudiziaria per la  ricettazione del materiale rinvenuto nella sua vettura.
Dopo una sosta nella caserma dei carabinieri è stato trasfetito nella casa circondariale di Taranto, su disposizione del magistrato di turno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche