16 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Settembre 2021 alle 07:10:41

Cronaca

Colpo allo spaccio, 2 arresti

TARANTO – Doppia operazione antidroga della Polizia. Nel bilancio due arresti e il sequestro di 250 grammi di hashish. Il primo blitz in un appartamento della città vecchia. Gli agenti in borghese della Squadra Mobile, dopo le 17 di ieri, hanno arrestato il quarantasettenne Giuseppe Giudetti. I poliziotti sono entrati in azione dopo aver notato un andirivieni sospetto nei pressi della sua abitazione. Un agente, fingendosi tossicodipendente, ha bussato alla porta di casa di Giudetti e quando un familiare ha aperto gli altri poliziotti vi hanno fatto irruzione.

E’ scattata la perquisizione e sul letto hanno rinvenuto 150 grammi di hashish, già suddivisi in dosi pronte per essere smerciate. Giudetti è stato condotto negli uffici della Questura e successivamente nel carcere di Largo Magli, a disposizione del magistrato inquirente, per rispondere di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente. Il quarantasettenne che abita nel borgo antico, assistito dall’avvocato Maurizio Besio nelle prossime ore sarà interrogato dal giudice delle indagini preliminari. La seconda operazione è scattata intorno alle 19 di ieri , nella borgata di Talsano. A finire nel mirino il gestore di una sala giochi. Francesco Solito, quarant’anni, è finito nella rete dei polizotti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile. L’uomo è stato notato mentre parlottava con alcuni giovani sospettati di far uso di droga ed è stato fermato per un controllo. Addosso aveva 13 grammi di hashish. Gli agenti, allora, hanno deciso di perquisire la sua abitazione. Sotto un comodino della camera da letto hanno rinvenuto 100 grammi di hashish e un taglierino utilizzato per tagliare la sostanza stupefacente. Anche per Solito si sono aperte le porte della casa circondariale. Proseguono a ritmo serrato i controlli delle forze dell’ordine, a caccia di spacciatori di droga che, purtroppo non sono pochi e capaci di rifornire moltissimi acquirenti tra i quali ci sono anche minorenni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche