05 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 05 Dicembre 2020 alle 16:02:00

Cronaca

Spaccio in trasferta, presi


TARANTO – Spacciavano droga. Sono stati arrestati. A finire in carcere tre giovani fermati questa notte nei pressi del porto mercantile di Taranto dalla Polizia di frontiera. Sono stati trovati in possesso di 100 grammi di hashish. Si tratta di Luigi Carbone, di 21 anni, Nicola Ventimiglia di 22 e Marco Bruno, appena diciottenne. Tutti della provincia di Matera. Sono stati fermati dagli agenti nel corso di specifici servizi di controllo, mentre transitavano a bordo di una Fiat Stilo. I poliziotti hanno notato uno strano nervosismo da parte dei tre giovani.

Così , dopo il primo sommario controllo, hanno deciso di approfondire, ispezionando anche la loro autovettura. Durante il controllo, infatti, nel vano porta oggetti della Stilo i poliziotti hanno trovato un panetto di hashish, ben occultato, del peso di circa 100 grammi avvolto in un involucro di cellophane. Così, i tre ragazzi sono stati condotti negli Uffici della Polizia di Frontiera e dopo le formalità di rito, sono stati arrestati. Dovranno rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’arresto di ieri conferma che il porto mercantile di Taranto é ormai uno dei punti nevralgici della città per il traffico di sostanze stupefacenti. Spesso a Taranto giungono giovani dalla Basilicata per acquistare le dosi di droga. Sempre ieri, invece, un uomo, fermato per un controllo dai poliziotti di quartiere, ha dato in escandescenza. Ed è stato denunciato. Il trentenne tarantino, fermato in centro, dovrà rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e guida senza patente. L’uomo é stato fermato nella tarda mattinata mentre viaggiava a bordo di un ciclomotore privo del regolare casco protettivo. Da un primo controllo i poliziotti hanno accertato anche che il motociclista era privo di patente di guida e che il motorino sul quale viaggiava non aveva la regolare copertura assicurativa. A seguito delle violazioni contestate, il trentenne tarantino ha iniziato ad inveire contro i poliziotti che, con non poche difficoltà, dopo alcuni concitati momenti, sono riusciti a portarlo alla calma e condurlo negli uffici della Questura. Dopo i rilievi di rito, il trentenne è stato denunciato. Il motorino sul quale viaggiava, un Piaggio Liberty, è stato sequestrato. Continua incessante l’attività della Polizia, finalizzata a contrastare il dilagante fenomeno della guida senza patente e senza copertura assicurativa. I controlli proseguiranno a ritmo serrato anche nei prossimi giorni, in alcune zone della città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche