26 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 26 Novembre 2020 alle 06:40:39

Cronaca

Il Questore ordina: funerali separati per Cosimo e Carla Maria

Nel pomeriggio l'ultimo saluto per il piccolo Domenico e la mamma. Per l'uomo addio direttamente al cimitero


PALAGIANO – Funerali separati per le vittime della strage di mala avvenuta lunedì sera sul raccordo della statale 106 .

Oggi pomeriggio l’ultimo saluto a Carla Maria Fornari e al figlioletto Domenico di soli due anni e mezzo. 

Il Questore di Taranto, Vincenzo Mangini, per motivi di ordine pubblico, ha disposto, invece, che l’ultimo saluto ad Orlando avvenga in forma privata, solo con la partecipazione dei famigliari e direttamente presso il cimitero. Al momento, però, non si conosce il giorno in cui avverrà.

Intanto stamattina è stata concessa la possibilità ai famigliari di visitare le salme (già sottoposte ad esame autoptico) presso la camera mortuaria dell’ospedale SS. Annunziata. In parrocchia, invece, don Francesco Zito ha preparato la chiesa di San Nicola per accogliere le salme di Maria Carla Fornari e del piccolo Domenico per il rito funebre. 

Rito che inizialmente era previsto sul sagrato della chiesa, ma poi le disposizioni sono cambiate ed è stato regolarmente celebrato all’interno da don Giuseppe Favale amministratore della diocesi.

Intanto proseguono i controlli a tappeto dei carabinieri per scovare gli autori della strage della 106. Ancora interrogatori e perquisizioni da parte degli investigatori del comando provinciale. Arriveranno altri 23 tra poliziotti e militari dell’Arma per dar manforte ai loro sessanta colleghi già in campo.

Quotidianamente vengono eseguiti posti di blocco nel territorio di Palagiano e nei centri limitrofi con l’impiego di ottanta carabinieri della caserma di viale Virgilio e del reparto mobile di Bari. Sono arrivati da Roma anche gli specialisti del Ros dei carabinieri e dello Sco della Polizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche