06 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 06 Maggio 2021 alle 15:58:04

Cronaca

Taranto punta ad essere la “Città del Gusto”

L’assessore Nardoni incontra domani alla Camera di Commercio il presidente di Gambero Rosso e gli operatori della ristorazione


Candidare Taranto a ruoli e riconoscibilità diversa, mettendo in risalto anche l’importante esperienza di enogastronomia e saperi della nostra terra, che dall’interno al mare continua, nonostante tutto, ad avere materie prime di particolare pregio e unicità.

E’ sotto questi auspici che domani, mercoledì 26 marzo, alle 16, nella sede della Camera di Commercio, l’assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni, insieme al presidente e al segretario Generale del Distretto Agroalimentare Ionico Salentino, Sandro Candido e Maurizio Mazzeo incontrerà operatori della ristorazione e imprese agrituristiche di Taranto e provincia, in un confronto aperto con il presidente di Gambero Rosso, Paolo Cuccia.

“Per la prima volta in Italia con il Distretto non candidiamo un singolo Comune  a diventare Città del Gusto, ma un intero territorio con peculiarità e caratteristiche singolari – spiega Nardoni – e per questo chiediamo a chi è operatore del settore di segnare con noi le linee programmatiche di questo progetto che guarda con particolare attenzione alla valorizzazione dei prodotti tipici, ma anche alla formazione e alla promozione della ristorazione locale”. All’incontro con Cuccia sono invitati ovviamente tutti i ristoratori che vorranno investire nella loro crescita professionale e che vorranno candidarsi al ruolo di promotori della Città del Gusto ionico salentina.

“Con Cuccia faremo il punto della situazione sul livello di qualità raggiunto dal comparto in provincia di Taranto, in uno scambio vicendevole di esperienze – sottolinea l’Assessore regionale – partendo proprio dai prodotti tipici che la provincia ionica deve poter riaffermare sui mercati nazionali ed esteri. Si tratta di una occasione unica – continua Nardoni – perché dopo Roma, Torino, Napoli, Palermo e Catania proponiamo l’area ionico salentina come una realtà in cui trovare eccellenza, sapori tradizionali sapientemente conservati e un paniere di biodiversità tra i più importanti d’Italia”.

Il presidente di Gambero Rosso, Paolo Cuccia in mattinata insieme a Nardoni visiterà l’isola antica della città per valutare l’opportunità di candidare il sito come luogo di ospitalità per uno degli appuntamenti di enogastronomia di eccellenza promossi dall’azienda di riferimento internazionale del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche