19 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Settembre 2021 alle 22:47:00

Cronaca

Tragedia della strada. Una famiglia distrutta


TARANTO – Una famiglia distrutta nel terribile incidente, avvenuto ieri sera, sulla statale 172. Domenico Tagliente, 57 anni, operaio, e sua moglie, Angela Massafra, 56, hanno perso la vita. In gravi condizioni il figlio della coppia, Giuseppe, di ventisei anni, sottocapo della Marina Militare e la nuora, Priscilla Basile, di ventidue. Il primo è ricoverato nel reparto di neurochirurgia del “SS. Annunziata” e la moglie in ortopedia. Entrambi sono in prognosi riservata. Ferita anche la loro bimba di 17 mesi. E’ ricoverata nel Policlinico di Bari e guarirà in un mese.

La famiglia Tagliente viaggiava a bordo di una Citroen Picasso che è una delle tre auto (le altro sono una Lancia K e una Ford Focus) sulle quali è piombata, a forte velocità, la Ferrari guidata dall’imprenditore crispianese di 56 anni, Michele Nigro. Quest’ultimo è morto sul colpo dopo essere stato sbalzato dall’abitacolo del bolide e aver fatto un volo di una decina di metri. Sarà una perizia, eseguita dopo i rilievi degli agenti della Polizia Stradale, ad accertare la velocità della Ferrari (una macchina che può superare i 300 chilometri orari) guidata dall’imprenditore su una strada il cui limite è di 70 chilometri orari e che, purtroppo, è un po’ disastrata con un asfalto che in diversi punti è rattoppato. Intanto è stata identificata la terza persona rimasta ferita in maniera grave. Si tratta di Daniela Piroscia, di ventinove anni, che è sposata con un fruttivendolo ambulante di Martina Franca. E’ mamma di due gemelline di due anni e di un bimbo di quattro. La donna, dopo essere stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico, è stata ricoverata nel reparto di rianimazione del nosocomio di via Bruno. Dopo il tremendo impatto sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, polizia stradale e carabinieri e sei ambulanze delle postazioni 118 di Martina Franca, Taranto, Bari e Brindisi. Una scena raccapricciante si è presentata agli occhi dei primi soccorritori. L’imprenditore alla guida della Ferrari è stato sbalzato fuori dall’auto spaccatasi in due. E’ deceduto sul colpo. E’ morto sul colpo anche il conducente della Citroen, Domenico Tagliente, mentre la moglie, Angela Massafra, è deceduta durante il trasporto in ospedale. Dopo essere stata estratta ancora viva dalle lamiere contorte della Citroen la donna è deceduta sull’autoambulanza. I medici, purtroppo, non sono riusciti a strapparla alla morte. Come si diceva sono gravi anche le condizioni delle tre persone ferite, trasportate all’ospedale di Taranto. Figlio e nuora della coppia deceduta e una donna di ventinove anni. Quatto bambini sono rimasti feriti in maniera non grave. Secondo una prima ricostruzione fatta dagli agenti della Polstrada prima si sono scontrate la Ferrari e la Citroen Picasso che viaggiavano in direzione opposta, poi contro le macchine si sono schiantate la Ford Focus e la Lancia K. Le vetture sono finite contro un muretto a secco. Pezzi di carrozzeria delle auto sono volati fino a cinquanta metri di distanza. L’asfalto reso viscido dalla pioggia battente e l’alta velocità potrebbero essere alla base e del terribile incidente verificatosi dopo le 17. A causa dell’incidente, l’Anas ha provveduto a chiudere al traffico il tratto della strada statale 172 “dei Trulli” in entrambe le direzioni. Un strage della strada che ha lasciato sgomenti i cittadini di Martina Franca e di Crispiano e che si preparano a dare l’ultimo saluto all’imprenditore e alla coppa di coniugi deceduti nel terribile schianto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche