18 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Maggio 2021 alle 08:41:07

Cronaca

Droga, scatta l’arresto per un “insospettabile”

Continuo andirivieni di giovani nei pressi dell'abitazione dello spacciatore


TORRICELLA – Insospettabile operaio preso con la droga. I carabinieri della stazione di  Torricella nel pomeriggio di ieri hanno arrestato un incensurato  del posto, di trentasette anni, con l’accusa di avere spacciato sostanze stupefacenti. Nei pressi  della sua abitazione i militari dell’arma  avevano notato uno continuo andirivieni di giovani e per questo avevano deciso di intervenire avendo motivo di ritenere che quel viavai sospetto potesse celare un’attività di spaccio di droga.

Sono state, quindi, eseguite perquisizioni personale e domiciliare che non hanno tardato a dare i loro frutti. Infatti l’uomo, nel corso delle operazioni, è stato trovato in possesso di 660 grammi di hashish, suddivisi in panetti e piccoli pezzi, di un bilancino elettronico di precisione e della somma in contanti di 650 euro, suddivisa in banconote di vario taglio. I carabinieri hanno sequestrato droga, bilancino e i soldi che sono ritenuti provento dell’attività illecita condotta sino a quel momento.

La sostanza stupefacente sequestrata sarà analizzata, mentre il 37enne, colto in flagranza di reato per detenzione finalizzata allo spaccio di droga, è stato condotto nel carcere di Taranto, a disposizione del pm di turno. 

Stanno aumentando, purtroppo, gli incensurati, trovati in possesso di stupefacenti da carabinieri, polizia e guardia di finanza. 

Un ennesimo arresto, per droga, delle forze dell’ordine. Nei giorni scorsi nella rete era finito un 39enne tarantino. Nell’ambito di mirati servizi gli agenti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile avevano fatto irruzione nell’abitazione dell’uomo dove, dopo una accurata perquisizione, avevano rinvenuto  celate in un mobiletto della cucina, 12 dosi di hashish per un peso complessivo di dieci grammi. Nel prosieguo della perquisizione,   della questura in un lavandino dello scantinato che è nella disponibilità del trentanovenne, chiusi in una busta di plastica, gli agenti in borghese della questura avevano rinvenuto e posto sotto sequestro materiale utilizzato per  il confezionamento della sostanza stupefacente e nello specifico un grinder e un taglierino con  tracce di hashish.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche