24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 18:55:18

Cronaca

Caso Marò, in India si litiga e a Bari si scende in piazza

La campagna elettorale indiana pesa sulla vicenda. Fiaccolata per le vie del capoluogo pugliese con Gianni Alemanno e Giorgia Meloni


NEW DELHI – Nuovo stop per la tribolata vicenda giudiziaria che vede coinvolti i due Marò pugliesi Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.

Il tribunale speciale indiano ha deciso di rinviare l'udienza al 31 luglio dopo aver preso atto della sospensione del procedimento penale decisa tre giorni fa dalla Corte Suprema.

Ma la vicenda nel Paese asiatico sta avendo importanti riflessi anche nella campagna elettorale in corso in India. Il candidato premier del Bjp indiano Narendra Modi ha attaccato la presidente del partito del Congresso, Sonia Gandhi, sulla questione dei marò.

Durante un comizio in Arunachal Pradesh, Modi ha chiesto alla leader italo-indiana: "Perche' i due Fucilieri italiani accusati di avere ucciso due pescatori non sono in carcere?". Modi è favorito per le elezioni legislative indiane che cominceranno il 7 aprile e si concluderanno il 14 maggio.

Intanto, in Italia, continuano a susseguirsi le manifestazioni a sostegno dei due Marò.

«E’ inaccettabile la decisione del tribunale speciale indiano di fissare per il 31 luglio la prossima udienza del processo dei nostri Marò. Dopo più di due anni di straziante attesa non si riesce a intravedere la fine di questa assurda vicenda, ormai totalmente strumentalizzata dalla campagna elettorale indiana. Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale ha organizzato un grande corteo oggi, martedì 1 aprile, a Bari, che partirà alle 19 da piazza San Ferdinando, per chiedere il rientro immediato di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone». Lo scrive, sul proprio profilo Facebook, Gianni Alemanno membro dell’Ufficio di Presidenza di  Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale.

All'appuntamento barese ha confermato la sua presenza anche il presidente nazionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Giorgia Meloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche