Cronaca

Registro tumori, si riparte da Taranto

Il capoluogo ionico è stato scelto per ospitare la riunione scientifica. Esperti di fama nazionale e mondiale a confronto


Il registro tumori dell’Asl di Taranto – sezione provinciale del registro tumori Puglia – è stato scelto dall’Airtum (Associazione Italiana Registri Tumori) quale registro incaricato di organizzare la XVIII Riunione Scientifica annuale per l’anno 2014.

Il summit, che si svolgerà nella città ionica da mercoledì a venerdì prossimo, vedrà riuniti una serie di relatori di esperienza nazionale e internazionale i quali discuteranno i temi di interesse finalizzati all’accrescimento scientifico degli operatori dei circa 40 registri tumori accreditati nazionali.

L’evento scientifico, oltre a rappresentare, come detto, una importante occasione di formazione per il personale sanitario nazionale e regionale impegnati, “rappresenta – si legge in una nota dell’Azienda sanitaria tarantina – un indubbio riconoscimento dei risultati raggiunti dall’intera rete del registro tumori Puglia che in pochi anni ha visto sviluppare l’attività di registrazione in tutte le Asl regionali portando già all’accreditamento quelli di Taranto e Lecce”.

Nella giornata inaugurale, prevista per mercoledì, il convegno sarà preceduto da un seminario satellite dal titolo: “Ambiente e salute: uso dei dati dei Registri Tumori”.

Il convegno si aprirà alle 14.30 con il saluto delle Autorità. Faranno seguito una “lettura magistrale” del dott. Pietro Comba dell’Istituto superiore di sanità: ”I registri tumori nelle emergenze ambientali” e una tavola rotonda “Ambiente e Tumori: esperienze a confronto” cui parteciperanno il dott. Forastiere e il dott. Biggeri. I lavori proseguiranno fino alla mattinata di venerdì 11 aprile. Il lavori del convegno potranno essere seguiti in diretta streaming dal sito dell’Airtum: http://www.registri-tumori.it/cms/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche