Cronaca

Ferì l’ex compagna a colpi di pistola. Condannato a 10 anni

La decisione del Gup del Tribunale di Taranto


Ha ferito a colpi di pistola l’ex compagna: condannato a dieci anni di reclusione.

Il gup del tribunale di Taranto ha emesso la sentenza nei confronti  del  cinquantatreenne tarantino Virgilio Cavaliere.

L’uomo, difeso dall’avvocato Antonio Mancaniello, è stato giudicato con il rito abbreviato. Il 53enne, operaio in pensione, il 20 novembre del 2013 si è armato di pistola, una scacciacani modificata e ha atteso la ex,  una 27enne, in via Venezia, all’altezza di viale Magna Grecia.

Quando la donna è salita a bordo della sua auto, ha aperto lo sportello e ha esploso due colpi di pistola che per un soffio non hanno leso organi vitali.

Un proiettile l’ha centrata all’avambraccio sinistro, l’altro alla mano destra. L’ex compagno della vittima si è poi dato alla fuga a bordo della sua macchina. La ragazza ha subito chiamato il 113 e sul posto sono intervenuti i poliziotti della Squadra Volante.

La malcapitata è stato poi soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata in ospedale. Sapendo che gli investigatori erano sulle sue tracce, il 53enne si è presentato e in questura accompagnato dal suo difensore. Un episodio particolarmente grave che ieri il gup ha punito con una condanna pesante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche