14 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 13 Giugno 2021 alle 23:07:08

Cronaca

Rivoluzione in Giunta, “Nessuno tocchi Scasciamacchia”

In vista dell’azzeramento della Giunta comunale, l’appello al sindaco Stefàno per riconfermare l’incarico dell’assessore


“Operare nel segno della continuità”. Questo l’appello che le associazioni sportive (Fondazione Taras 706 a.C, Tritons Softball, The Howlers, Taranto Skateboard) rivolgono al sindaco Stefàno che, qualche giorno fa, dalle colonne di Buonasera Taranto, ha annunciato l’azzeramento della sua Giunta. L’obiettivo è quello di chiedere al primo cittadino di confermare l’attuale assessore allo Sport Gionatan Scasciamacchia.

“Siamo soggetti apartitici e, pertanto, non intendiamo esprimere un giudizio di merito sull’opportunità di questa operazione – scrivono le associazioni, riferendosi all’azzeramento. Tuttavia, di fronte alla possibilità dell’ingresso in giunta di nuovi assessori, le citate associazioni auspicano che il sindaco di Taranto, con riferimento alle deleghe relative allo sport e alle politiche giovanili, voglia operare nel segno di una sostanziale continuità con le linee guida espresse negli ultimi mesi. Tale auspicio nasce dal bisogno di preservare il dialogo che, da qualche tempo, è stato avviato tra l’Amministrazione comunale e il mondo dell’associazionismo sportivo. Questo dialogo ha già iniziato a produrre i primi, incoraggianti segnali d’intesa su un programma di interventi da realizzare per adeguare e recuperare le infrastrutture sportive della città, nonché sull’auspicabile e, ormai, ineludibile realizzazione di nuovi impianti di cui Taranto necessita".

"Operare nel segno della continuità vuol dire, allora – prosegue la nota -, non costringere le parti in dialogo a una frustrante e poco utile ripartenza da zero. Le citate associazioni sono convinte che annullare il percorso già fatto, disfacendo il pacchetto di proposte e progetti in cantiere, sarebbe un segnale sconfortante per la città intera, che i cittadini farebbero fatica a comprendere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche