29 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 28 Novembre 2020 alle 16:10:37

Cronaca

Allarme in via Capecelatro, ora rubano anche i portoni

“E’ accaduto già quattro volte”. Un residente della zona chiede l’intervento delle forze dell’ordine e punta il dito contro gli accattoni


In via Capecelatro ora rubano anche i portoni dei palazzi.

L’allarme è stato lanciato da un residente della zona che chiede più controlli da parte delle forze dell’ordine.

“Sono quarant’anni che abito in uno stabile situato nel tratto di strada compreso tra via Messapia e via D’Alò Alfieri e ne ho viste di cotte e di crude. Delinquenza, inciviltà, degrado – scrive il lettore – e ora come se non  bastasse sono arrivati i rom che alloggiano in un palazzo abbandonato e fatiscente. C’è chi getta  immondizia per strada e tra un po’ arriverà l’estate e con il caldo la situazione diventerà sicuramente insostenibile”.  Punta poi il dito contro accattonaggio e furti.  “Sono dappertutto a chiedere l’elemosina e vengono utilizzati anche i bambini- sottolinea il lettore – ma  c’è un’ultima trovata:  stanno rubano i portoni d’ingresso dei palazzi. Ne hanno già portati via quattro”.

Il residente di via Capecelatro chiede l’intervento delle forze di polizia ma fa anche un appello  alla amministrazione comunale. 

“Anche Il sindaco Stefàno dovrebbe intervenire – aggiunge-  per constatare il degrado in cui versa questa zona della città”. Ma i  furti sono in aumento non solo nel borgo.  I ladri più spesso stanno entrando in azione negli appartamenti e negli esercizi commerciali.
A onor del vero bisogna anche dire che grazie alle telecamere, che si confermano uno strumento insostituibile, e ai controlli del territorio, polizia e carabinieri riescono a pizzicare numerosi ladri. 

Per contrastare soprattutto i furti in appartamento i cittadini chiedono maggiore presidio del territorio. Nei quartieri periferici di Talsano, Lama e San Vito, ad esempio, da tempo viene lanciato l’allarme riguardo ai raid di ladri che si introducono nelle abitazioni, anche di giorno,  rovistano dappertutto e portano via oltre a soldi e preziosi anche oggetti di scarso valore.

Spesso nelle vie in cui si trovano le abitazioni che finiscono nel mirino dei malviventi  non c’è illuminazione pubblica. E’ inconcepibile che nel 2014  soprattutto nei rioni delle periferia ci siano vie che, nonostante siano situate quasi nelle zone  centrali, siano ancora al buio e, si sa, le tenebre sono le prime alleate dei malintenzionati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche