18 Aprile 2021 - Ultimo aggiornamento il: 18 Aprile 2021 alle 17:24:06

Cronaca

Gelo killer, un morto a Taranto


TARANTO – E’ stato ucciso dal gelo che sta attana-gliando anche la nostra città. Il pubblico ministero di turno ha disposto l’autopsia sul corpo di un clochard che ha accusato un malore nel centro di Taranto. Il sospetto è che l’uomo non abbia retto al clima rigidissimo di queste ore. Ad ogni buon conto sarà l’esame auto-ptico, in programma venerdì e che sarà effettuata dal dottor Marcello Chironi, a fare piena luce sulle cause del decesso. L’emergenza freddo quindi si sposta sul basso Salento e sul capoluogo ionico, dove è attesa la neve.

“A Taranto e nei comuni del versante orientale della provincia potrebbe nevicare già da questa sera e fino a domani mattina – spiega il metereologo Mau-ro Romandini dell’Osservatorio Isaac Newton di Uggiano Montefusco – farà molto freddo fino a venerdì. Le basse temperature potrebbero ripresentarsi anche nella prossima settimana, con una media di 3,4 gradi”. Le nevicate finora sono state più copiose sulla Murgia, sia su quella barese che su quella tarantina. E già alle prime ore della mattinata alcuni fiocchi di neve sono caduti a Statte e nei pressi dell’Ospedale Moscati. Innevate, invece, da ieri Martina, Mottola, Crispiano. In questi paesi, ma anche a Laterza, Castel-laneta Marina e a Ginosa i sindaci hanno emesso l’ordinanza di chiusura delle scuole fino a domani, a causa delle precipitazioni nevose che hanno iniziato a rendere difficoltosa la circolazione stradale. A Taranto oggi e domani le sedi universitarie resteranno chiuse. Esami ed inizio delle lezioni sono stati rinviati. A Martina obbligo di catene a bordo o di pneumatici da neve. Solo intorno alle dieci della mattinata é stata sbloccata la strada statale 172, che collega Taranto a Martina, dove i mezzi spargisale hanno liberato la carreggiata. Anche sull’autostrada da Taranto a Bari si circola con l’obbligo di catene. Per quanto riguarda i trasporti ferroviari ci sono molti rallentamenti su quasi tutte le linee. Ritardi soprattutto sulle linea Bari – Taranto e Brindisi – Taranto. Ma comunque, al momento, la circolazione ferroviaria è garantita. Diversi gli interventi di Polizia Municipale e Vigili del Fuoco a Taranto e in provincia, per la messa in sicurezza di alberi e cartelloni pubblicitari sradicati dal vento. In particolare i vigili del fuoco sono intervenuti a Palagiano, Martina, Manduria, Statte, e Taranto. Per far fronte alle temperature polari e all’emergenza freddo, a cui il nostro clima non ci ha certo abituati, l’amministrazione comunale di Taranto sta provvedendo alla fornitura di carburate al carcere di largo Magli, dove sono state aumentate le ore di riscaldamento. A Martina Franca, inoltre, è partita una richiesta di aiuto per il canile comunale. Alcuni volontari stanno raccogliendo cucce e coperte usate per mettere meglio al riparo gli animali dal freddo e dalla neve di questi giorni. Stamattina l’assessore alle Opere pubbliche e Protezione civile Fabiano Amati ha convocato una conferenza per fare il punto sulla situazione del maltempo nella nostra regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche