17 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 16 Settembre 2021 alle 19:50:29

Cronaca

Terrore in via D’Aquino, anziano rapinato in casa

Due malviventi con il volto coperto da una sciarpa lo hanno minacciato con un coltello e si sono impossessati di denaro e di gioielli di famiglia


Terrore in un appartamento del centro: anziano minacciato con un coltello e rapinato.

E’ accaduto nella tarda serata di ieri, intorno alle 22, in un appartamento situato al terzo piano di uno stabile di via D’Aquino. I poliziotti della Squadra Volante sono piombati in un appartamento in via D’Aquino, dopo che con una telefonata alla centrale operativa della questura era stata segnalata una rapina. 

Giunti sul posto hanno appreso dalle dichiarazioni del proprietario dell’appartamento, un settantenne che naturalmente era scosso per l’accaduto e che in quel frangente era  assistito da un  parente, che poco prima due ladri, che avevano il volto coperto da sciarpe, si erano introdotti nella sua abitazione attraverso una finestra lasciata aperta che affaccia sul cortile interno dello stabile. I malfattori sono entrati in casa arrampicandosi, probabilmente, su alcuni tubi dell’acquedotto. Una volta nell’appartamento si sono accorti delle presenza del proprietario che vive da solo e lo hanno minacciato  con un taglierino.

“Stai fermo. Non fare mosse false e non chiedere aiuto”.

Hanno subito  rovistato  nella stanza da letto e si sono  impossessati dei gioielli di famiglia e di una piccola somma di denaro che non è stata ancora quantificata.

Dopo il colpo i due si e sono dileguati rapidamente passando per la porta d’ingresso dell’appartamento. Appena il malcapitato si è ripreso dallo choc ha chiesto aiuto ad un parente e alla polizia. Sul posto oltre agli agenti della  Squadra Volante diretti dalla dott.ssa Carla Durante sono intervenuti gli specialisti della Polizia Scientifica per eseguire i rilievi utili per l’identificazione dei due malviventi. I ladri acrobati hanno agito con lo stesso modus operandi registrato in altre incursioni avvenute in appartamenti del capoluogo jonico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche