27 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 21:24:00

Cronaca

Volano calci e pugni nella casa del piacere


TARANTO – Volano calci e pugni nella casa del piacere. E quando arriva la Polizia è troppo tardi per nascondere l’attività a luci rosse che si conduceva in quell’appartamento nel cuore del centro di Taranto. La violenta rissa è scoppiata ieri tra quattro donne. Da una parte tre prostitute di nazionalità dominicana e dall’altra la proprietaria della casa, italiana ma di origini dominicane. Il trambusto e le grida del furioso corpo a corpo hanno allertato i vicini che hanno prontamente telefonato al 113.

Quando gli agenti della squadra volante sono piombati nell’appartamento hanno trovato una giovane donna sanguinante e le altre tre visibilmente sconvolte. La lite era scoppiata tra la padrona di casa e quelle avvenenti inquiline. Sono state proprio loro a riferire ai poliziotti i dettagli della rissa. In pratica le quattro donne erano venute alle mani per il pagamento della quota delle prestazioni dovute dalle tre lucciole alla proprietaria dell’appartamento. Quella “tangente” sarebbe diventata troppo onerosa per le tre belle dominicane che avevano provato a far valere le loro ragioni. Per tutta risposta avevano dovuto fare i conti con la manesca proprietaria dell’abitazione. Nel regolamento di conti, appunto, erano volate calci e pugni. A farne le spese una delle giovani squillo che ha riportato ferite al volto. La ragazza è stata soccorsa ed è stata giudicata guaribile in sette giorni. Insieme alle altre quattro protagoniste della vicenda è stata poi trasferita in Questura per i controlli del caso. Le tre squillo sono in possesso di regolare permesso di soggiorno e sono state rilasciate. La padrona di casa, invece, è stata denunciata a piede libero per sfruttamento della prostituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche