21 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 21 Ottobre 2020 alle 06:40:34

Cronaca

“Città vecchia abbandonata. Ora dalle parole ai fatti”

E’ quanto sostiene il segretario cittadino del Partito democratico, Tommy Lucarella


“Da tempo assistiamo a meritorie iniziative tese a dare un senso alle tante richieste che chiedono un cambio di marcia rispetto alle politiche seguite per riqualificare la Città Vecchia. I diversi soggetti e attori che si avvicendano confermano che bisogna passare dalla fase delle idee alla fase della realizzazione dei progetti legati a quell’idee”. E’ quanto sostiene il segretario cittadino del Partito democratico, Tommy Lucarella, in relazione alle condizioni di degrado del borgo antico.

“È innegabile che oggi non si vuole più perdere tempo dietro le parole o i tavoli, ma forte è l’esigenza di dare senso a quanto si dice e tale viene manifestata in maniera decisa da chi vuole “cambiare verso. Da tutti giunge l’appello a creare una task force, che operi a 360 gradi nella più totale armonia ed autonomia, che individui procedure semplificate al massimo, per affrontare i problemi. Se mi è consentito io partirei da un assunto: Una brutta città è figlia di politiche sbagliate. Oggi, a riguardo, ritengo che non è più consentito sbagliare. Quando si percorrono le strade interne della Città Vecchia o le strade esterne, quelle per intenderci fronte Mar Piccolo o Mar Grande, sembra passare in alcuni tratti da un cimitero di Edifici abbandonati. Basta tavoli, basta proclami, basta inutili discussioni, ritengo che sia giunto il momento che chi può, chi è dentro le Istituzioni, ha il dovere di organizzare qualcosa subito a stretto giro di ore, eliminando formalismi e protocolli di invito vari, se si vuole il bene della città e della comunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche