Cronaca

Colpo in un negozio di cinesi in via Salento

Rubati i soldi dalla cassa. Indaga la polizia


Colpo, nel fine settimana, in un negozio gestito da cittadini cinesi. I ladri nella notte tra sabato e domenica sono entrati in azione in un esercizio commerciale che è situato in via Salento. Ieri mattina è stato il titolare del negozio ad accorgersi del raid e a chiamare  la polizia. Sul posto sono intervenute pattuglie della Squadra Volante (nella foto di VIDEOM) le quali hanno accertato che i malviventi dopo aver forzato la saracinesca del locale  si sono impossessati di un magro bottino che era custodito nella cassa.

In queste  ore gli investigatori della questura stanno passando al setaccio le riprese del sistema di videosorveglianza per incastrare gli autori del furto.

I carabinieri, invece, stanno dando la caccia agli autori della rapina, compiuta sabato sera, al gestore di un supermercato di Leporano.

Intorno alle 20 due malviventi con il volto coperto da passamontagna e armati di un fucile a canne mozze, si sono introdotti nel discount “Eurospin”, in via Extramurale e si sono fatti consegnare dal gestore l’incasso giornaliero di 3mila euro. Dopo il colpo sono fuggiti a bordo di un’autovettura. Sul posto sono intervenuti  i carabinieri della locale stazione e dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Taranto.

A Manduria, infine, continua la caccia ai banditi che sabato mattina hanno massacrato di botte e rapinato il titolare di un centro scommesse.

Due malviventi, che hanno agito a volto scoperto, sono entrati in azione intorno alle 9. Mentre la vittima apriva il locale che è situato in via Bell’Acqua, i malfattori lo hanno spinto all’interno dell’esercizio e lo hanno picchiato a sangue. Colpi violenti al volto e al torace. Dopo averlo massacrato di botte gli hanno portato vi ai soldi che aveva nel portafogli e nella cassa.

Quando i banditi sono fuggiti il titolare del  centro scommesse ha chiesto aiuto telefonando alle forze dell’ordine. Sul posto sono intervenuti i poliziotti del Commissariato e i soccorritori del 118 . La vittima è stata condotta all’ospedale  “Giannuzzi”.

Un episodio inquietante sul quale stanno indagando i poliziotti del Commissariato. Gli investigatori dopo aver ascoltato la vittima hanno tracciato un identikit dei due malviventi che a quanto pare parlavano con accento dell’Est.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche