Cronaca

Ruba cavi telefonici e lascia senza linea un’intera area

Un anziano beccato in flagranza dopo aver tagliato 80 metri di cavo


Ancora un furto di cavi pubblici, allo scopo di ricavarne il rame.

Questo tipo di fenomeno delittuoso, per il quale la norma penale è stata recentemente inasprita, è costantemente nel mirino delle Forze di Polizia, poiché il metallo è facilmente rivendibile sul mercato illecito ove risulta remunerativo.

L’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Manduria, durante un consueto servizio di perlustrazione, ha colto in flagranza un anziano di Pulsano che, in agro di Faggiano, sulla Strada Provinciale, aveva reciso con una tenaglia circa 80 metri di cavo telefonico, caricandolo a bordo del proprio motocarro.

I militari, hanno constatato l’assenza di cablaggio su tre palificazioni vicine al posto in cui l’uomo è stato fermato, accertando, altresì, tramite il vicinato, un guasto sulla linea telefonica avvenuto poco tempo prima.

Per il pulsanese, incensurato, è scattata una denuncia in stato di libertà per furto aggravato; l’utensile utilizzato ed il cavo, sono stati posti sotto sequestro. Dal furto si sarebbero potuti ricavare circa 2 kg di rame, al netto delle guaine isolanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche