Cronaca

Salumi, formaggio e olio di oliva, raffica di furti: 6 arresti

I dettagli dell'operazione condotta dalla Polizia jonica in tutta la Puglia


Alle 4.00 di ieri mattina, lunedì 12 maggio, gli uomini della Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Taranto, in collaborazione con le Squadre di Polizia Giudiziaria di Bari e Foggia del Compartimento Polizia Stradale per la Puglia, ha dato esecuzione a  6 ordinanze di custodia cautelare a carico di altrettante persone residenti in provincia di Foggia.

Sono indagati a vario titolo e in concorso tra loro per reati di furto aggravato tentato e consumato, simulazione di reato, ricettazione di merce di provenienza furtiva, detenzione e porto abusivo di armi, nonché detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I fatti reato sono avvenuti nella provincia jonica e su tutto il territorio nazionale tra gli anni 2011 e 2012.

L’indagine è stata svolta dal personale della Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Taranto e coordinata dalla Procura della Repubblica di Taranto. Successivamente vi è stato uno stralcio del procedimento presso la Procura della Repubblica di Foggia per alcune posizioni.

L’indagine ha avuto origine da un tentato furto perpetrato in l'8 ottobre 2011, in agro del comune di Mottola, ai danni di un’azienda di prodototti alimentari. Nel prosieguo si susseguivano una serie di altrettanti tentativi di furto consumati sul territorio della provincia jonica.

Le indagini svolte dalla polizia hanno consentito di individuare e denunciare 16 persone, residenti nelle province di Foggia, Bari e Matera, dedite alla consumazione dei reati di furto e alla successiva ricettazione di merce di ogni genere che veniva “piazzata” sul territorio nazionale.

Ne è venuto fuori un sistema di illecito utilizzo di veicoli industriali, per il trasferimento della merce trafugata. L’indagine che è durata circa 2 anni è consistita nello sviluppo di attività tipiche e atipiche di polizia giudiziaria, tra cui attività tecnica di intercettazione telefonica e ambientale.

Il sodalizio criminale si concentrava in maniera particolare sui furti di alimentari, quali salumi, formaggio e olio di oliva, ma anche di grano e bibite di note marche. Non sono mancati tuttatavia furti di ingenti quantitativi di carburante e ceramiche. Ovviamente venivano perpetrati anche furti di veicoli commerciali di notevole portata. Il giro complessivo di affari illeciti è risultato milionario.

Particolarmente determinata e strutturata l’attività di ricettazione che avveniva prevalentemente nella provincia di Foggia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche