14 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 14 Maggio 2021 alle 19:15:24

Cronaca

Isolaverde, sfila la rabbia dei lavoratori. Traffico in tilt. Le foto

Da piazza Medaglie d’Oro fino alla prefettura


Dalla sede della società in piazza Medaglie d’Oro- nel recente passato già teatro di proteste anche estreme – fino in centro, destinazione prefettura. E’ esplosa con un corteo che attraversato la città la rabbia dei lavoratori di Taranto Isolaverde. Sui dipendenti della partecipata della Provincia la mannaia dei licenziamenti che minaccia di tagliare 134 delle 248 unità.

E oggi a manifestare sono in oltre duecento, stimano i sindacati che hanno promosso l’iniziativa. Tutte le sigle unite per una vertenza che ha già fatto registrare momenti concitati: la scorsa settimana i lavoratori sono saliti in cima ad una cisterna di un ex oleificio sulla 106. “Ci stiamo svegliando” si legge sugli striscioni che invocano giustizia per chi sta per perdere il lavoro, e si trova a pensare come portare avanti la famiglia.

Il corteo ha percorso via Laclos, via Minniti, via principe Amedeo, per approdare sotto la sede di palazzo del Governo. A risentirne pesantemente il traffico. A sostegno della causa ci sono anche alcuni ‘colleghi’ degli impianti termici. “Ci scusiamo con i tarantini per i disagi causati” ha tenuto ad evidenziare Sergio Fiorentino, rappresentante della Flaica Cub. “Essendo in piedi i contratti di solidarietà – ha contestato – non si possono fare licenziamenti collettivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche