Cronaca

Un camper per creare imprese

Venerdì l’iniziativa all’ex Cisi. Il presidente dell’Asi Costanzo Carrieri: Il territorio ha grandi potenzialità nel campo dell’innovazione tecnologica


Un camper per far nascere nuove imprese. Si chiama Barcamper e si traduce in un interessante “programma di accelerazione” per startup lanciato da dPixel che ha scelto il Consorzio Asi Taranto come partner nel perseguimento dell’obiettivo di individuare, supportare e finanziare nuovi progetti e startup nel settore dell’Ict.

Insieme ad Asi opererà Confindustria Taranto, nell’intento di “valorizzare le finalità primarie delle startup, cioè la ricerca delle migliori idee da trasformarsi in imprese che abbiano un elevato impatto”. Presso il Consorzio Asi il presidente Costanzo Carrieri e il presidente di Confindustria Taranto, Vincenzo Cesareo, hanno presentato l’iniziativa che sarà ospite presso il Polo Tecnologico ex area Cisi domani, 16 maggio. Un progetto – è stato spiegato – che mira ad individuare le migliori idee per trasformarle in imprese. Partecipare è semplice. E’ sufficiente recarsi presso il Polo Tecnologico di Paolo VI muniti di un po’ di coraggio e tanta voglia di realizzarsi e raccontare la propria idea. Un’équipe specialistica sarà pronta all’ascolto e alle successive fasi.

L’incubatore ex Cisi che, ricordiamo, è già stato acquisito dal Consorzio Asi, è il più grande d’Europa. Proprio per questo si è avviato un processo teso a trasformare il mero luogo fisico in un eco-sistema dell’innovazione dinamico e produttivo che divenisse attrattore di giovani talenti e di imprese ad elevato potenziale di crescita.

“E’ proprio in funzione del cambiamento, del trasferimento tecnologico e dell’innovazione – ha affermato il presidente, Costanzo Carrieri – che si muove oggi il Consorzio dell’Area di Sviluppo Industriale di Taranto. Offrire possibilità ad un territorio che ha al suo interno grandi potenzialità è un obiettivo condiviso, su cui puntiamo per far decollare le nuove imprese. Anche le recenti politiche regionali oggi puntano ad incentivare la ricerca vista come fattore di sviluppo, di innovazione e di internazionalizzazione delle realtà esistenti”. Anche per Confindustria e per il suo presidente, Vincenzo Cesareo: “quella del sostegno alle startup è un obiettivo che si persegue con convinzione. L’associazione, infatti, attraverso la controllata Finindustria s.r.l. promuove e investe negli spin-off o nelle imprese innovative ed anche in questa occasione  la Holding partecipata assicurerà il suo intervento riservando un premio di 5.000 euro al miglior progetto presentato da soggetti espressione del territorio provinciale.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche