Cronaca

Tutti i contributi della Provincia per il cognato di Florido


TARANTO – “Dal 2004 è ideatore e direttore artistico della rassegna di Teatro, Musica e Cabaret “Bino Gargano” che si tiene al teatro Padre Turoldo – Rassegna che dalla stagione 2007/2008, nella sua quarta edizione, diventa Internazionale”. E’ quanto si legge nella biografia di Lino Conte, che è possibile visualizzare sul sito internet www.linoconte.it. Lo stesso Lino Conte che, secondo le dichiarazioni rilasciate al nostro giornale da Cosimo Lardiello, presidente del Centro culturale “Renoir”, risulta essere cognato del presidente della Provincia Gianni Florido.

Proprio a partire dal 2004 (anno d’insediamento di Florido a Palazzo del Governo) la rassegna “Bino Gargano” è nata ed ha iniziato a ricevere contributi dall’Ente provinciale. Secondo quanto ha dichiarato Lardiello, proprio “in quel periodo, Lino Conte è stato assunto come staffista con contratto a tempo determinato”. A qualcuno risulterebbe (vedi articolo pubblicato dal sito www.tarantosociale.org del 10 dicembre 2006) persino che Lino Conte ricoprisse il suo incarico all’interno dell’assessorato alla Cultura. E che c’è di strano? Direbbero i più, non sapendo che i contributi erogati alle associazioni teatrali partono proprio da quell’assessorato. Ma procediamo con ordine. Il 20 aprile del 2007 il “1o settore Amministrativo” stila una “determinazione del dirigente – gabinetto segreteria particolare del presidente” che ha per oggetto “Rassegna nazionale di teatro, musica e cabaret “Bino Gargano” 3a edizione. (Taranto, teatro Turoldo, 21.10.2006/15.06.2007). Intervento sostenitore della Provincia. Impegno di spesa”. Nella relazione dell’ufficio è possibile leggere che, sempre la rassegna “Bino Gargano” (ideata e diretta da Lino Conte, cognato di Florido) “nelle prime due edizioni (2004-2005; 2005-2006, ndr) la Provincia è intervenuta facendosi carico di una quota del noleggio del teatro Turoldo, determinata per ciascun anno in 7mila euro”. In pratica la rassegna ha ricevuto in due anni ben 14mila euro. Anche per il 2006-2007 dunque la Provincia: “determina di concretizzare detto sostegno con l’assunzione a carico di una quota dell’onere del noleggio del teatro Turoldo, di proprietà del Padri titolari della parrocchia dell’Addolorata in Taranto, quota determinata in 7mila euro (Iva esente)”. E siamo a 21mila euro per sostenere la rassegna Bino Gargano. Ma non finisce qui. Il 30 luglio del 2008 ecco una nuova deliberazione della giunta provinciale che ha per oggetto: “rassegna internazionale di Arte Varia “Bino Gargano” 4a edizione (Taranto, ottobre 2007-giugno 2008). Partecipazione finanziaria. Determinazioni”. La Provincia ha deliberato di assegnare per la rassegna “il contributo di 7.500 euro a titolo di partecipazione finanziaria alle spese sostenute per l’organizzazione della quarta edizione della rassegna internazionale di arte varia Bino Gargano”. In quattro edizioni dunque, la rassegna “Bino Gargano” ha ricevuto 28.500 euro dalla Provincia. Nei prossimi giorni continueremo a spulciare, tra gli atti e le delibere della Provincia, per capire i criteri adottati dall’Ente nella concessione dei contributi alle associazioni. Il tutto aspettando, con pazienza, che la Provincia pubblichi anche l’elenco dei contributi erogati per l’anno 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche