Cronaca

I giubbotti del sequestro vanno in beneficenza


TARANTO – Dal contrabbando alla solidarietà. Oltre 11mila capi di abbigliamento raggiungeranno le persone più povere grazie all’iniziativa dell’Ufficio delle Dogane di Taranto che, su autorizzazione dell’Autorità giudiziaria, ha devoluto in beneficenza la merce precedentemente sequestrata. Ben 328 colli contenenti complessivamente più di 11.500 capi di abbigliamento, tra giubbini per uomo, donna e ragazza e tute per bambini.

La merce era stata sequestrata dalla Dogana per contrabbando dei diritti doganali all’importazione, e non quindi per violazioni inerenti la contraffazione di marchi registrati o la sussistenza di requisiti sulla sicurezza dei materiali usati per il suo confezionamento. Una precisazione che assume importanza dal momento che gli stessi capi verranno utilizzati proprio da chi ne ha più bisogno. La merce oggetto di confisca è stata infatti consegnata ad una rappresentante della onlus Il Sole, un’associazione che ha sede a Talsano. I capi saranno distribuiti a cura dello stesso ente benefico ai più bisognosi che verranno raggiunti in varie zone d’Italia. “Non è la prima esperienza che facciamo in questo senso” ha commentato il dr. Gaetano Capodiferro, responsabile dell’Ufficio Antifrode della Dogana. “In passato delle scarpe sono state donate ai terremotati de L’Aquila. E’ un modo per sconfiggere l’illegalità, facendo del bene”. Come dire, un’operazione dal duplice effetto, quello di dare scacco al contrabbando, destinando la merce a chi si dedica agli altri. Un aiuto che servirà a sostenere l’associazione rappresentata da Loreta Scarcella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche