Cronaca

Dipendenti pubblici in coro: “Renzi, rinnova il mio contratto”

Inizia domani la mobilitazione con assemblee in tutti i luoghi di lavoro. A Taranto iniziativa unitaria al Santissima Annunziata


“Renzi, rinnova il mio contratto”: inizia domani la mobilitazione del pubblico impiego con assemblee in tutti i luoghi di lavoro per discutere della riforma della pubblica amministrazione. Anche a Taranto e provincia, nei comuni e negli altri enti locali, nelle strutture e nei presidi sanitari, nei ministeri, nelle agenzie,  negli enti previdenziali e negli altri enti pubblici, lavoratrici e lavoratori rispondono ai 44 punti lanciati alla lettera inviata dal Presidente del Consiglio e dal Ministro della Funzione Pubblica.

“Non una sfida ma l’apertura di una fase di riforma partecipata con chi la pubblica amministrazione la conosce davvero, per riqualificare la spesa, eliminare sprechi e investire in servizi efficienti” si commenta nella nota a firma di Mino Bellanova (Fp Cgil), Massimo Ferri (Cisl Fp), Franco Brunetti (Uil Fpl) e Giuseppe Andrisano (Uil pa).

I sindacati rivendicano: “E’ il sindacato confederale, non altri, che da anni ha tracciato la strada da seguire per  innovare e migliorare il paese, sono le federazioni delle funzioni pubbliche di Cgil Cisl e Uil che hanno indicato la necessità di consorziare i servizi, di ridurre drasticamente i centri di spesa, di riorganizzare la presenza dello Stato sul territorio, di reinternalizzare attività ritornando ad assumere i giovani. Ma le riforme vanno fatte con gli operatori se le si vogliono davvero e si vuole andare oltre gli slogan e le consultazioni mediatiche”.

Le assemblee di domani serviranno a cercare e rilanciare il confronto. Nelle assemblee si proporrà di aggiungere ai 44 punti suggeriti dal governo, il 45esimo “stranamente assente: il blocco da 5 anni dei contratti”.

“Sollecitiamo – scrivono i segretari tarantini – tutti i lavoratori ad inviare alla mail rivoluzione@governo.it  la seguente dicitura ”Renzi rinnova il mio contratto”, senza la riapertura della contrattazione nessuna riforma sarà, infatti, possibile e credibile”. A Taranto l’assemblea principale sarà tenuta presso l’Auditorium del SS. Annunziata dalle 11alle 14.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche