Cronaca

Arsenale della mala. Un arresto a Talsano


TARANTO – In un garage di Talsano l’arsenale della mala. Quattro pistole, un fucile a canne di mozze con una micidiale potenza di fuoco e centinaia di proiettili. Armi e munizioni sottratte alla criminalità locale grazie ad un blitz della Guardia di Finanza scattato nelle tarda mattinata di ieri nel quartiere periferico, e precisamente in via Belli. Le manette sono scattate ai polsi di un insospettabile, il trentatreenne Donato Casarano. Il giovane nonostante fosse incensurato era tenuto sotto controllo dagli investigatori.

Potrebbe trattarsi dell’”armiere” di una banda specializzata nelle rapine. In azione i militari del Comando provinciale, diretti dal colonnello Salvatore Paiano. Gli investigatori del Nucleo di Polizia Tributaria, guidati dal maggiore Giuseppe Micelli, sono andati a colpo sicuro. Sapevano che in un box era custodita la pericolosissima santabarbara in uso alla criminalità locale e ieri hanno pianificato l’operazione. Alcuni finanzieri in borghese hanno circondato l’abitazione situata nella borgata, altri hanno fatto irruzione e nel garage, e in una botola, hanno rinvenuto quello che cercavano: una pistola Glock calibro 9, una Beretta calibro 7.65, una Beretta calibro 9, un revolver calibro 38, un fucile Beretta calibro12, a canne mozze, sette caricatori completi di proiettili, un cannocchiale per carabina e quattrocento proiettili conservati accuratamente per non essere danneggiati dall’umidità. L’arsenale in una botola ricavata sotto il pavimento, chiusa da un pannello che aveva lo stesso colore delle mattonelle del box. Gli investigatori delle Fiamme Gialle hanno posto sotto sequestro anche un giubbotto da motociclista con vari proiettili all’interno di una tasca e due caschi integrali. Nelle prossime ore le armi saranno sottoposte a perizia balistica per accertare se siano state utilizzate nel corso di incursioni compiute negli ultimi tempi ai danni di esercizi commerciali e di istituti di credito (il vigilante Francesco Malcore è stato ammazzato con una calibro 9). Gli investigatori stanno anche eseguendo comparazioni tra l’abbigliamento sequestrato durante l’operazione di ieri e quelli indossati dai rapinatori nel corso delle numerose rapine messe a segno nel capoluogo e nei quartieri Tamburi, Talsano, Lama e San Vito. Il blitz nel periodo di maggiore recrudescenza delle rapine. Ieri sera, infatti, assaltati un supermercato a san Vito e una farmacia a Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche