05 Dicembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 05 Dicembre 2020 alle 16:02:00

Cronaca

Torna la banda delle tabaccherie, due colpi in pochi giorni

L’ultimo raid ieri nel centro di Sava. I carabinieri hanno recuperato la pistola giocattolo persa dai rapinatori durante la concitata fuga


E’ caccia aperta alla banda delle tabaccherie. Due colpi in pochi giorni a Grottaglie e a Sava. 

Ieri uno dei banditi durante la fuga ha perso la pistola, un’arma giocattolo (nella foto) che è stata recuperata dai carabinieri. Intorno alle 17.30  a Sava, due malviventi giunti a bordo di uno scooter di colore nero e con il volto coperto da casco integrale hanno preso di mira una tabaccheria-ricevitoria situata nella centralissima via Roma.

Hanno minacciato la proprietaria e si sono fatti consegnare i soldi che erano in cassa: 1.000 euro. Portato a termine il colpo sono fuggiti a bordo della moto per le vie del paese. Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri della locale Stazione e della Compagnia  di Manduria i quali hanno rinvenuto nei pressi della tabaccheria una riproduzione di pistola semiautomatica, priva del tappo rosso, persa da uno dei malfattori durante le concitate fasi della fuga. L’arma recuperata è stata consegnata, per i rilievi, agli specialisti della Scientifica.

Non è escluso che si tratti della stessa banda che nei giorni precedenti ha colpito in una tabaccheria di Grottaglie.

La titolare è stata strattonata e minacciata  e ha dovuto consegnare la somma di 400 euro custodita nel registratore di cassa.

La vittima, soccorsa dal personale del 118  di Grottaglie, non ha riportato ferite. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Grottaglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche