24 Giugno 2021 - Ultimo aggiornamento il: 24 Giugno 2021 alle 14:31:49

Cronaca

Commercianti e artigiani arriva il prestito “facile”

Ok dalla Bcc di San Marzano, garantisce Interfidi


Intesa a quattro fra Interfidi, Bcc San Marzano di San Giuseppe, Confartigianato e Confesercenti,  per sostenere a Taranto il rilancio dell’artigianato e del commercio. L’iniziativa è stata presentata stamane nel corso di una conferenza stampa svoltasi alla Camera di Commercio di Taranto, alla quale hanno preso parte Michele Dioguardi (presidente Interfidi), Emanuele di Palma (direttore Generale Bcc San Marzano di San Giuseppe), Domenico D’Amico (presidente Confartigianato), Vito Lo Basso (presidente Confesercenti).

Il progetto nasce dalla spinta di Interfidi (Consorzio di Garanzia Collettiva Fidi), che ha invitato le associazioni di categoria ad offrire assistenza alle PMI nelle procedure di accesso al credito. Proposta, questa, sposata da Confartigianato e Confesercenti, le quali hanno rappresentato il disagio delle imprese, derivante dall’ennesima aggressione del fenomeno dell’usura. Attorno al tavolo di discussione, al quale si è coraggiosamente seduta anche la Bcc San Marzano di San Giuseppe, si è progettato un intervento mirato per alleviare la sofferenza economica e ridare una prospettiva  di vita alle imprese.

La nuova misura è pensata per favorire l’accesso al credito delle aziende dei settori commercio e artigianato, per sostenere in questo periodo di crisi le piccole realtà imprenditoriali che risentono maggiormente della recessione. Obiettivo, è quello di favorire una linea di credito chiara, semplice e lineare con procedure non farraginose e riducendo al minimo la parte burocratica delle pratiche, così come i tempi di attesa.

La sinergia, ha portato quindi a progettare uno strumento per favorire e incrementare l’accesso alla garanzia del Consorzio Interfidi di quelle tante piccole imprese dei territori, sane ma in difficoltà, che hanno necessità di accedere velocemente al credito. Grazie al supporto della Bcc di San Marzano di San Giuseppe,  si è potuta elaborare una nuova procedura semplificata per rendere più snelle e veloci le operazioni di garanzia con Interfidi per imprese di dimensioni minori e per importi contenuti, fino a  30.000 euro. Si tratta di una procedura per avvicinare le imprese che intendono accedere a finanziamenti di piccola entità ma che, spesso, desistono a causa di procedure e passaggi burocratici ritenuti farraginosi e complessi.

La procedura intende superare tutto ciò, consentendo all’impresa che ha bisogno di garanzia per un finanziamento bancario, di ottenere in breve tempo dalla richiesta la delibera di garanzia Interfidi. La seconda fase è la relazione con l’istituto di credito. In tale contesto, la Bcc  affianca le imprese offrendo condizioni di finanziamento snelle e dal costo notevolmente contenuto. Le stesse che hanno portato la Bcc San Marzano di San Giuseppe ad emergere nel sistema creditizio e a ottenere il riconoscimento quale Banca, offerente il miglior prodotto finanziario sul mercato.

L’impresa deve solo verificare di possedere i seguenti requisiti: essere iscritta al Registro Imprese, settori commercio ed artigianato; essere nella condizione di certificare i redditi di impresa degli ultimi due anni.

Per il presidente di Interfidi, Michele Dioguardi, ´lo scopo mutualistico del consorzio si manifesta in iniziative come questa, tese a dare concreto aiuto alle imprese del territorio, maggiormente penalizzate dalla situazione di crisi. Interfidi crede nelle piccole realtà imprenditoriali, e crede che ben guidate, le stesse sapranno essere il fattore propulsivo per la ripresa economica. La fiducia del consorzio si concretizza in questo strumento, studiato per eliminare le barriere informative e burocratiche tra piccola impresa ed accesso al creditoª.

LE SPECIFICHE TECNICHE
Fondo piccoli artigiani e commercianti
Operazioni di mutuo chirografario sino a 30.000,00 euro
Moltiplicatore: “10” 
Forme tecniche:
– mutuo chirografario sino a 60 mesi – tasso fisso: 6,00%
– mutuo chirografario sino a 84 mesi – tasso fisso: 6,25%
– spese istruttoria: 0,50%
Tasso sulla giacenza del conto corrente dedicato: 1,25%
Nota depositi e costi Interfidi:
deposito cauzionale: 1,00% una tantum. 
commissione di retrocessione: 1,00% una tantum
commissioni istruttoria Interfidi: euro 50,00 una tantum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche