27 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 17:59:00

Cronaca

Ai Tamburi mercato fai-da-te


TARANTO – Il nuovo mercato non è ancora pronto. Probabilmente lo sarà per la prossima settimana. E allora gli ambulanti decidono di non perdere la giornata. Già sabato scorso il mercato è sfumato a causa della tragedia che si è sfiorata proprio nella sede di via Archimede, oggi recintata. Il pavimento è crollato e sarà l’inchiesta della Procura a stabilire le eventuali responsabilità di quella che poteva tramutarsi, se solo le lancette dell’orologio fossero state spostate avanti nel tempo, in una strage.

Dalle prossime settimane le bancarelle saranno spostate nella nuova area individuata nel corso dell’ultimo incontro del comune. La zona si sta iniziando ad allestire. Lunedì le associazioni di categoria attendono dal Comune le nuove piantine. Quindi, almeno ufficialmente, oggi niente mercato settimanale di merci varie nel rione. Ma un gruppo nutrito di ambulanti, di loro iniziativa, hanno pensato di industriarsi e di spostare per un giorno la loro attività in un’area che, come spiegano dalla Fivag, è un po’ terra di nessuno. Si tratta del parcheggio alle spalle del mercato ortofrutticolo, l’area ex Pibigas, in via Angeli Custodi dove stamattina è spuntato un vero e proprio mercato fai-da-te allestito di tutto punto. Banchi ben allineati e gente intenta a fare acquisti. “In realtà anche in altre occasioni” spiega il segretario della Fivag Cisl, Giovanni Ca-stellano “capita che gli spuntisti che non trovano spazio altrove si radunino in quell’area. Quella di oggi non è una iniziativa delle associazioni, è stata un’iniziativa spontanea degli operatori. Ma è comprensibile che non abbiamo voluto perdere un’altra giornata di lavoro. La speranza è che la prossima settimana possa essere pronta la nuova area”. Area sulla quale è comparsa stamattina la segnaletica che servirà a delimitare i posteggi. “La soluzione che si profila per i trecento operatori interessati” ha spiegato Castellano “sarà quella che prevede di sistemate le bancarelle nell’area circostante piazza Archimede e nelle vie adiacenti alla stessa. Insieme con la segnaletica dei nuovi posteggi provvisori, sarà stilata una nuova graduatoria che servirà a ridisegnare la collocazione degli operatori. Il definitivo ritorno in piazza Archimede del mercato del sabato dovrà interessare tutti gli operatori senza spezzettamenti. Ma questo potrà avvenire solo dopo che si siano chiuse le indagini e che i lavori siano finiti”. Nell’ultimo incontro al Comune si era parlato di sei mesi, solo per i lavori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche