Cronaca

I fotografi tarantini: “ridateci il vaso del Castello”

La storia di un vaso che non era né bello, né prezioso. Ma era uno degli arredi urbani più fotografati in città


E' bene precisarlo subito: non era certamente un'opera d'arte. Non era neanche un reperto dell'antichità classica. Ma era ugualmente uno degli "arredi" urbani più fotografati di Taranto.

E sì, perchè il vaso in questione era utilizzato dai fotografi tarantini per dare un tocco artistico alle foto dei turisti e degli sposi nei pressi del Castello Aragonese. Insomma non era prezioso, ma utile. Molto utile. 

Tanto che alcuni fotografi ne chiedono il pronto recupero. Questo vaso, infatti, durante lo scorso autunno è stato vittima dell'azione di qualche vandalo che ha pensato bene di divertirsi scaraventandolo nel canale sottostante (altri raccontano, invece, che il vaso sia stato addirittura rubato per finire nella villa di qualche notabile, ndr).

A distanza di 7-8 mesi, però, i fotografi chiedono al Comune la sua sostituzione. Insomma, serve quel tocco di classe per le foto-ricordo del Castello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche