20 Ottobre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 19 Ottobre 2021 alle 22:59:00

Cronaca

Sos costa: ora il Comune bonifichi la zona di Lama

La richiesta dell’associazione “Etica e Politica”


“Non sarebbe il caso di bonificare la nostra costa?”. A chiederlo al sindaco Stefàno è l’associazione Etica e Politica che interviene sulla situazione di Lama. E lo fa attraverso una lettera aperta a firma di Alfredo Luigi Conti. 

“Signor Sindaco, le chiediamo di dedicarci solo un po’ del suo tempo per informarla che la nostra associazione e alcuni residenti, già in passato, hanno ristabilito la pulizia sulla costa di Lama. Vorremmo ricordarle che la “nostra” città, è circondata dai due mari. La gente vuole raggiungere le spiagge, per godersi un po’ di tranquillo sole. Tante famiglie, coppie, giovani, vorrebbero poter raggiungere le spiagge, senza porsi il problema di guardare dove camminare. Ha provato qualche volta a venire su quel tratto di costa dopo Marechiaro?"

"Noi – prosegue -, abbiamo la fortuna di avere tratti di costa, con presenze di pineta, come quella di Marechiaro che è chiusa al pubblico. La struttura è fatiscente e pericolosa. Credo che sarebbe opportuno liberare la pineta da tale struttura. Ci chiediamo spesso, soprattutto, noi che ci viviamo, cosa manca per dare un minimo di decoro a quel tratto? Perché non possiamo avere strade e marciapiedi percorribili su quel tratto di costa, pista ciclabile funzionante, illuminazione stradale, segnaletica, pensiline e orari alle fermate, un serio e organizzato parco pubblico con relativa piazzetta? Perché non possiamo sfruttare ai fini turistici le bellezze naturalistiche? Crediamo che sia ora di azioni concrete da parte vostra, per rendere la ‘nostra’ città, vivibile. Per quanto noi possiamo denunciare (le foto allegate sono state scattate il 29 maggio, ndr) oltre che collaborare con l’Ente, siete voi che dovete rendere ai cittadini un servizio ordinario e non straordinario, come spesso accade. Pertanto, sarebbe opportuno da parte vostra vigilare di più, in modo tale che i “vandali”, gli incivili, non possano deturpare ciò che noi di buono abbiamo: il mare!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche