04 Dicembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 04 Dicembre 2021 alle 17:42:00

Cronaca

Festa di Sant’Antonio, veglia e processione

La parrocchia di via Duca degli Abruzzi compie settant’anni. Don Carmine: “Il nostro sogno è poter ristrutturare la cripta”


La parrocchia Sant’Antonio in festa. Domani veglia e poi, venerdì, la processione del simulacro del Santo di Padova.

Un giorno atteso un anno e preparato lungamente, in preghiera e in comunione con tutta la parrocchia. Conto alla rovescia concluso per la Sant’Antonio di Taranto che venerdì festeggerà il Santo che dà il nome alla chiesa tra via Duca degli Abruzzi e via Regina Elena.
Sulla spinta data dai 70 anni della parrocchia, recentemente festeggiati, dell’inaugurazione del ritrovato Auditorium Tarentum e dalla visita in piazza Pietro all’udienza del Papa, la festa di Sant’Antonio è stata preparata a dovere con sullo sfondo la “tredicina” e le tante manifestazioni civili che hanno portato alla conclusione con un altro successo della terza edizione del Festival Organistico Internazionale.

Ed ora la festa entra nel vivo. “Un’emozione sempre nuova e speciale – ha ricordato più volte in queste domeniche di avvicinamento monsignor Carmine Agresta, parroco di Sant’Antonio – ci prepariamo al meglio cullando il sogno di poter ristrutturare la cripta che da anni è chiusa perché impraticabile e non sicura”. E hanno davvero pensato a tutto don Carmine Agresta con i vicari, don Armando Imperato e don Antonio Panico insieme a tutti i gruppi parrocchiali che alacremente si sono adoperati per le manifestazioni civili e religiose che hanno coinvolto e coinvolgeranno grandi e bambini. In più, tra le novità di quest’anno, l’iniziativa parrocchiale “La Banca del Tempo” in cui la comunità della parrocchia propone di “investire” almeno un’ora al mese del proprio tempo mettendo in circolo le proprie ricchezze, di tempo e materiali, in aiuto alla povertà.

Per le adesioni o per ulteriori informazioni, c’è l’apposita scheda in chiesa o in segreteria della parrocchia.

Ecco invece il programma dei festeggiamenti religiosi e civili.

Giovedì 12 giugno: si conclude la “Tredicina di Sant’Antonio” con il solito orario delle messe 7,30 – 9,00 – 19,00 e la novità di quest’anno, la veglia di preghiera a partire dalle 20,30. Conclusione del torneo di calcio a 5.

Venerdì 13 giugno: Benedizione del pane di S. Antonio, al termine di ogni funzione; celebrazioni delle messe 7.30 – 9.00 – 10.00 – 11.00 – 12.00;

ore 17,00 benedizione dei bambini;

ore 18,00 Solenne Celebrazione Eucaristica, cui seguirà la processione in onore del Santo per le vie del quartiere: Duca degli Abruzzi  – Bruno – Crispi – Mazzini (senso inverso) – Regina Elena – Oberdan – Duca di Genova – Duca degli Abruzzi – Chiesa; la processione sarà accompagnata dal Gran Complesso Bandistico “G. Paisiello Città di Taranto”, diretto dal maestro Vincenzo Simonetti. Dopo la processione ci sarà la premiazione della squadra vincitrice del torneo di Calcio a 5. Dalle  21, in via Criscuolo, “Balli per strada”. Sarà possibile consumare focacce, dolci e bibite. Il ricavato delle offerte sarà devoluto esclusivamente in beneficenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche