29 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 29 Ottobre 2020 alle 09:13:06

Cronaca

Viveri, beni di prima necessità e… i Mondiali di calcio

Prosegue la catena di solidarietà a favore dei profughi sbarcati a Taranto. E c'è chi ha allestito anche un maxi-schermo


C'è una lingua universale che accomuna popoli, culture, fedi molto distanti tra loro: quella del calcio.

E, così, in queste ore convulse e travagliate a Taranto con l'arrivo di migliaia di profughi dai luoghi più martoriati della terra, ecco che proprio il calcio è uno strumento potente di integrazione.

Ne sanno qualcosa i volontari in servizio all'ex asilo Baby Club, in via Delle Cheradi a Taranto, che hanno allestito un maxischermo per consentire ai profughi accampati li, di assistere al debutto dei Campionati del Mondo di Brasile 2014.

La foto di Video M mostra proprio un momento della partita di ieri sera Brasile-Croazia.

Intanto prosegue la maratona di solidarietà dei tarantini a favore dei profughi sistemati presso strutture comunali e religiose.

Con l'obiettivo di organizzare al meglio e non vanificare i gesti di spontanea solidarietà dei cittadini è stato istituito un centro di raccolta presso il Comando della Polizia Locale di Taranto in via Acton n. 77.

In particolare saranno raccolti qui generi alimentari quali: acqua, latte a lunga conservazione, latte in polvere, omogeneizzati ed inoltre pannolini per bambini e prodotti per l’igiene della persona.

Quanti volessero collaborare possono consegnare materiale e viveri vari dalle 9,00 alle 13,00 di tutti i giorni feriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche