Cronaca

Mare sicuro con la Capitaneria, prove tecniche d’estate

Dal 15 giugno al 15 settembre c’è il piano di controllo e sicurezza lungo i litorali di Taranto e della Basilicata


La Capitaneria di Porto sta per  “tuffarsi” nella fase operativa di “Mare sicuro 2014”.

Tutto pronto per l’operazione di controllo e sicurezza   che si svolgerà lungo i litorali di Taranto e  della vicina Basilicata, dal 15 giugno al 15 settembre.

Nei prossimi giorni il piano sarà presentato dal comandante della Guardia Costiera di Taranto, Pietro Ruberto.

Prevede l’impiego di pattuglie del Nucleo operativo difesa mare per verifiche sulle strutture balneari e in genere sulle concessioni demaniali rilasciate dalle amministrazioni comunali, così da garantire l’utilizzo collettivo del bene spiaggia e il rispetto della legalità. L’operazione “Mare sicuro” entrerà  nel pieno della fase esecutiva con l’intento di intensificare il dispositivo di sicurezza e prevenire e reprimere i comportamenti che violano la disciplina della sicurezza della navigazione e della balneazione, per impedire ogni condotta imprudente in mare e lungo le coste così da evitare incidenti e favorire una sicura e libera fruizione dei litorali.

Le attività operative prevedono missioni svolte utilizzando il metodo del pattugliamento mare – terra, con motovedette e gommoni veloci e con autovetture di servizio.

Nei luoghi di maggiore affluenza di bagnanti saranno posizionate delle pattuglie a terra per prestare assistenza, dare consigli, informazioni ai fruitori delle spiagge.

Le attività operative della Capitaneria di Porto tarantina ogni anno, soprattutto in estate, consentono di trarre in salvo numerose  persone.

Uomini e mezzi della Guardia Costiera incrementano l’attività di vigilanza in mare a tutela della sicurezza della balneazione e della navigazione. Soprattutto con i battelli leggeri in dotazione al Corpo, facilmente utilizzabili anche in prossimità delle spiagge, verranno effettuati controlli sul funzionamento delle postazioni dei bagnini di salvataggio e sul rispetto da parte dei diportisti della fascia riservata alla balneazione. Aumenteranno anche i controlli sui numerosi diportisti che con la stagione estiva riprendono a frequentare il mare.

Per qualsiasi problema in mare e sulle spiagge è necessario utilizzare il numero telefonico di emergenza 1530 che è gratuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche