Cronaca

La San Giorgio è nel porto con i suoi 1.200 profughi

La nave della Marina Militare ha trasportato gli immigrati salvati nel Mediterraneo


Ha attraccato intorno alle 19,30 di questa sera, lunedì 16 giugno, la nave della Marina Militare San Giorgio con a bordo circa 1200 profughi recuperati nelle acque siciliane.

Sono in prevalenza siriani, salvati nel Mediterraneo durante l’operazione Mare Nostrum. Per il capoluogo ionico si tratta del quarto sbarco di immigrati. In totale, ad essere ospitati presso le strutture messe a disposizione dall’amministrazione comunale e dalla Caritas, quasi 4.500 migranti.

All'arrivo della San Giorgio al molo San Cataldo del porto di Taranto era già pronta la macchina organizzativa dei soccorsi. Allestita anche l'unità di soccorso della Croce Rossa, così come i volontari erano già pronti alla distribuzione delle scarpe, di vestiario e, natutralmente, di cibo.

Nelle prossime ore proseguiranno le operazioni di sbarco dei profughi ed il loro smistamento presso i centri di accoglienza allestiti dalla Protezione civile e coordinati dalla Prefettura.

Sulla banchina del porto erano presenti anche il Sindaco, Ippazio Stefàno, il suo vice, Lucio Lonoce, l'Arcivescovo Metropolita, mons. Filippo Santoro ed il capitano di Vascello, Massimo Vianello.

 

Le foto dello sbarco sono a cura di Video M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche