Cronaca

Nel cantiere spunta il fucile. E’ giallo


MASSAFRA – Armi nascoste in un cantiere ed in un fondo agricolo. Ed è giallo a Massafra. Il ritrovamento da parte dei carabinieri della Compagnia è avvenuto ieri mattina intorno alle 7.30. In un cantiere edile è stato rinvenuto un fucile semiautomatico a canne mozze con matricola abusiva. Era nascosto in un sacco di plastica insieme ad un paio di guanti da lavoro e due berretti di lana. Sempre a Massafra, in un fondo agricolo, i militari hanno trovato una pistola semiautomatica calibro 7,65 completa di caricatore con nove cartucce.

L’arma si trovava in un paio di guanti in lattice. Mistero su chi possa aver lasciato lì le armi, che sono state poste sotto sequestro. Verranno adesso analizzate dagli specialisti dei Carabinieri per capire quale sia stato il loro utilizzo. Il rinvenimento delle armi da parte dei Carabinieri è avvenuto nell’ambito di controlli mirati sul territorio, aumentati alla luce degli ultimi eventi che si sono verificati in città. Il 24 gennaio in pieno giorno, intorno alle 11, tra via Padre Abatangelo e via Francesco Petrarca, nei pressi dello svincolo con la provinciale per Martina Franca, c’era stata una misteriosa sparatoria. Il 112 aveva ricevuto diverse segnalazioni da parte dei cittadini allarmati dagli spari. I testimoni avevano raccontato al capitano Paolo Bianco e al tenente Giuseppe Beltempo, di aver visto due uomini che si inseguivano. Uno dei due imbracciava un fucile, con cui ha più volte fatto fuoco. I Carabinieri avevano subito setacciato la zona, ma non era stata trovata nessuna traccia dei due uomini, tantomeno del fucile descritto nei racconti dei testimoni.

A.M.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche