Cronaca

Rifiuti smaltiti illecitamente, sequestrati ettari di terreno

In azione i carabinieri ed il Noe di Lecce. Maxi intervento con 127 pattuglie impegnate in tutta la provincia jonica


I Carabinieri del Comando Provinciale di Taranto, insieme a personale del N.O.E. di Lecce, nella settimana appena trascorsa, sono stati impegnati in un controllo straordinario del territorio, volto alla prevenzione e repressione dei reati in materia ambientale, che ha interessato l’intera provincia, con complessive 127 pattuglie e 262 militari impiegati.

In particolare, sono state controllate diverse aziende, tra cui i Centri di raccolta e smaltimento dei rifiuti, autodemolitori, centri di raccolta di materiale ferroso, aziende agricole, stabilimenti industriali nonché,vista l’approssimarsi della bella stagione, di stabilimenti balneari.

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Taranto hanno eseguito l’ispezione di diversi ettari di terreno, di proprietà di una società operante nel settore del ciclo del cemento, procedendo al successivo sequestro dell'area in quanto, a seguito della prolungata attività di verifica e ricognizione dei siti, sino alla profondità di circa due metri, sono stati rinvenuti materiali ritenuti rifiuti abbancati illecitamente, costituiti da: materiale tufaceo proveniente da attività estrattive, rifiuti solidi urbani, residui di asfalto stradale ed altro tra cui materiali tufacei di colore grigio e di colore bianco che saranno sottoposti ad analisi per accertare la loro provenienza.

Le ipotesi di reato per cui si procede, allo stato attuale, sono l’esercizio di discarica abusiva, la gestione illecita dei rifiuti ed il getto pericoloso di cose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche