28 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 27 Settembre 2021 alle 23:58:00

Cronaca

Deledda, furto ai bambini. Ladri scatenati

La scuola Deledda
La scuola Deledda

TARANTO – Maxi furto al rione Tamburi, nella scuola elementare Grazia Deledda. I ladri sono entrati nella notte e hanno saccheggiato l’aula di informatica, portando via quattordici computer, di cui uno portatile. Tutti nuovi e acquistati da poco tempo. A trovare “la sorpresa” sono stati, questa mattina, gli insegnanti, appena arrivati a scuola. Così hanno segnalato il furto alla Questura.

Sul posto, nella mattinata, sono infatti intervenuti gli agenti della Squadra Volante. I poliziotti, dopo aver effettuato i rilievi del caso, hanno constatato che nella notte ignoti sono entrati nell’edificio scolastico da una finestra, hanno scardinato il lucchetto della sala e hanno rubato i computer. Poi sono fuggiti dalla zona di campagna situata dietro alla scuola. Probabilmente ad attenderli c’erano dei complici in auto. I ladri dunque oltre al danno economico alla scuola, hanno privato i bambini di quei computer che utilizzavano per le loro ricerche didattiche e che erano stati acquistati proprio per loro. Al momento sono in corso indagini per risalire ai responsabili del furto. E nella notte precedente, tra domenica e lunedì, un altro raid di vandali si é verificato invece a Massafra, nella scuola media Niccolò Andria. Ignoti sono entrati nell’edificio, anche in questo caso dalla finestra ed hanno messo a soqquadro l’istituto, scaraventando in aria alcune suppellettili e soprattutto imbrattando i muri delle aule e dei corridoi con gli estintori. Ingenti i danni. Anche in questo caso la scoperta, ieri mattina, è stata fatta da insegnanti e alunni all’entrata. Questi ultimi hanno fatto regolarmente lezione e sono stati sistemati, provvisoriamente, nelle aule che non erano state danneggiate. Sempre nella giornata di ieri il vicesindaco di Massafra, Antonio Viesti, ha emesso per la giornata di oggi un’ordinanza di chiusura della scuola, per effettuare la pulizia delle pareti. Domani si ritorna regolarmente a fare lezione. Da Massafra, ad altri paesi della provincia, al rione Tamburi di Taranto il furto e gli atti vandalici di questa settimana non sono certamente episodi isolati. Nella stessa zona della città, infatti, nei mesi scorsi un’altra scuola era stata presa di mira dai vandali. Una gang aveva saccheggiato più volte l’istituto Gabelli. I carabinieri, però, avevano risposto ai delinquenti che seminavano scompiglio e distruzione nelle scuole di Taranto. Si erano appostati ed avevano beccato sul fatto i componenti della gang. In due erano riusciti a fuggire precipitosamente. Ma nella rete era finito un diciassette che é stato mandato in un centro di accoglienza. Per lui un periodo di riflessione, mentre per i suoi genitori la brutta notizia dell’obbligo di dover risarcire per i danni seminati dal figlio e dai suoi compari. Il suo destino, però, non ha scoraggiato i vandali. Anzi. Nelle settimane successive si erano verificati altri raid. Quasi una sfida. Nel mirino altre scuole sempre nel rione Tamburi. Serena Scarinci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche