31 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 31 Luglio 2021 alle 22:04:00

Cronaca

A Manduria la Polizia rischia lo sfratto

La denuncia del Siulp, il Sindacato della polizia


“Sono l’ufficiale giudiziario. Devo procedere allo sfratto del Commissariato di Polizia”. Il titolo non vuole ispirarsi alla sceneggiatura di una commedia di Eduardo De Filippo, ma alla nuda e cruda realtà, con la quale spesso la Pubblica Amministrazione deve fare i conti”. Il Siulp interviene sullo sfratto al Commissariato di Manduria.

“Da una parte notiamo l’indifferenza di certe istituzioni, soprattutto di quelle politiche, dall’altra l’inerzia del Dipartimento che nel nostro caso, da quasi due anni non paga i canoni d’affitto dello stabile in cui ha sede il Commissariato di Polizia della Città messapica- sottolinea il sindacato di categoria.

“Pagare o sloggiare”, questo è invece lo slogan lanciato alla Prefettura di Taranto dalla proprietà dell’immobile, crediamo a sostegno delle proprie ragioni che, attraverso i propri legali, ha annunciato l’avvio delle procedure rivalutazione del canone d’affitto, a quanto pare, fermo ad una quindicina di anni fa.

Meravigliamoci se, anche una stituzione come la nostra, talvolta diventa oggetto di critica attraverso esilaranti e purtroppo realistiche inchieste giornalistiche in scaletta nei palinsesti televisivi sia della emittenza pubblica che privata.Nel nostro caso, non ha certo rimediato una bella figura il Dipartimento della Polizia di Stato che, probabilmente, a furia di collezionare comportamenti vicini alla soglia dell’approssimazione, rischia di vincere un oscar, pur comprendendo che la questione affonda le sue radici nella clamorosa e spietata mannaia con la quale, il Governo, si abbatte sui apparati  come quello della sicurezza”.

Il caso del Commissariato di Manduria non mancherà di finire all’attenzione delle autorità competenti, a partire dal Prefetto di Taranto, dottor Umberto Guidato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche