27 Ottobre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 27 Ottobre 2020 alle 17:42:13

Cronaca

Market della droga in via Plinio. Preso


TARANTO – I “falchi” della Squadra Mobile dopo essersi appostati nell’androne del palazzo in cui abita Francesco Colucci, quarantaseienne tarantino, hanno atteso che l’uomo cedesse la droga ad uno dei suoi acquirenti. E’ stato preso in flagrante proprio sul pianerottolo di casa. Nel pomeriggio di ieri è scattato il blitz pianificato dagli agenti in borghese della Questura e nella trappola è finito il quarantaseienne resosi responsabile di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanza stupefacente.

I poliziotti della sezione “Falchi” hanno deciso di effettuare un servizio di appostamento sotto casa di Colucci, in via Plinio, dopo aver notato un andirivieni di giovani dediti al consumo di sostanze stupefacenti. Il viavai di tossicodipendenti continuava e allora gli agenti della Mobile hanno optato per un rapido intervento. Due agenti si sono introdotti nello stabile posto sotto osservazione, e, senza farsi notare, si sono posizionati nella rampa di scale immediatamente adiacente alla porta d’ingresso dell’appartamento casa del presunto pusher. Dopo alcuni minuti di attesa i poliziotti hanno notato l’uomo contattare un giovane che era entrato nel palazzo per acquistare una dose di droga. Colucci è uscito sul pianerottolo ha ceduto la bustina con di sostanza stupefacente al tossicomane e a quel punto gli agenti hanno deciso di intervenire facendo irruzione in casa e bloccando il 46enne. E’ scattata una meticolosa perquisizione nell’appartamento e in uno scaffale della cucina, in un barattolo l’uomo aveva nascosto tre dosi di hashish e una dose di cocaina, rispettivamente del peso di tre e di un grammo e mezzo. Oltre alle dosi di droga gli agenti della Squadra Mobile diretti dal dottor Roberto Giuseppe Petitto, hanno recuperato anche 380 euro, in banconote di piccolo taglio, soldi ritenuti probabile provento dell’attività illecita. Nel prosieguo della perquisizione sono stati sequestrati anche un bilancino elettronico di precisione, un coltellino serramanico, e quindici grammi di sostanza da “taglio” che è necessaria per il confezionamento della droga. Dopo una sosta negli uffici della Questura di via Palatucci, il presunto spacciatore è stato condotto nella casa circondariale di largo Magli, a disposizione del magistrato di turno, la dottoressa Ida Perrone. Nelle prossime ore Francesco Colucci sarà interrogato dal giudice delle indagini preliminari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche