15 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Gennaio 2021 alle 15:22:45

Cronaca

Monnezza sui marciapiedi e strade semidistrutte

Via Lago di Viverone si ribella. “Trascurati anche per la differenziata”


Via Lago di Viverone. Ad un mese dalla denuncia è così che si mostra una delle traverse principali di viale Magna Grecia: monnezza sui marciapiedi e strade semidistrutte.

A protestare è un residente, Angelo G.  che mostra anche la lettera inviata al Comune il 26 giugno.

E spiega: “La zona in cui abito, precisamente lo spiazzale retrostante il monumento dei caduti della polizia, è stata questo periodo in cui sono stati eseguiti i lavori alla rotatoria e allo spartitraffico, parcheggio, nonché punto di arrivo e di partenza dei vari camion trasportatori, di mezzi cingolati e gommati”. Già di per sè vecchiotta (essendo stata asfaltata oltre trent’anni fa) la strada non ha retto.

“Già il bitume è tutto consumato, ma ora, dopo tutte queste manovre, la zona presenta tutte le tracce dei cingolati e buche profonde. Ho sentito dalla ditta che le ottureranno, ma faccio presente che non basterà a coprire tutte le tracce; ci vuole una vera e propria riasfaltatura”. E , dopo trent’anni, sarebbe anche il  caso. Di più: “Insieme ad alcuni condomini abbiamo già fatto presente all’Amiu che la zona è priva di un cassonetto per la raccolta differenziata della carta e dei metalli. Questo mentre si chiede ai cittadini di adoperarsi per la differenziata”. Il risultato è nelle foto inserite nella gallery, scattate dall’autore della denuncia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche