Cronaca

Michele Emiliano sul decreto Ilva: “abbiamo salvato ambiente e lavoro”

La reazione a caldo del Segretario regionale del Partito democratico. I soldi sequestrati ai Riva saranno a disposizione del Commissario


«Per l'ennesima volta il Partito democratico riesce ad intercettare le contraddizioni del vecchio decreto e attraverso il rapporto diretto fra il centro e la periferia ed una azione coordinata con deputati e senatori del territorio come l'onorevole Michele Perillo ed il senatore Salvatore Tomaselli, abbiamo trasformato in decreto un legittimo sentimento di giustizia della comunità jonica».

E' il primo commento a caldo rilasciato dal Segretario del Partito democratico di Puglia, Michele Emiliano.

«Grazie all'utilizzo del denaro sequestrato dalla magistraura alla famiglia Riva – ha concluso – abbiamo scongiurato la chiusura dello stabilimento e contestualmente abbiamo garantito l'attuazione del Piano ambientale».

Come è noto i due subemendamenti, presentati dai senatori del Pd ed approvati dalle commissioni Ambiente e Industria, prevedono che il subcommissario ambientale coordina ed è responsabile in via esclusiva dell’attuazione degli interventi previsti dal Piano; definisce, d’intesa con il commissario straordinario, la propria struttura, le relative modalità operative e il programma annuale delle risorse finanziarie necessarie per far fronte agli interventi. In questo modo si velocizzano i tempi per l’attuazione del piano di risanamento, sotto la diretta responsabilità del subcommissario ambientale.

Il secondo sub-emendamento prevede la possibilità che il giudice trasferisca all’impresa commissariata le somme provenienti dal patrimonio Riva sottoposte a sequestro penale, anche in relazione a procedimenti penali diversi da quelli per reati ambientali o connessi all’attuazione dell’autorizzazione integrata ambientale, proprio per portare a termine in tempi certi il risanamento ambientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche