15 Gennaio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 15 Gennaio 2021 alle 15:22:45

Cronaca

Arnie rubate a Mottola. Nei guai coltivatore diretto

Refurtiva per 25mila euro


MOTTOLA – Arnie rubate: nei guai  un coltivatore diretto.

I carabinieri della Stazione di Mottola  da diverso tempo stavano eseguendo mirati  servizi per contrastare il fenomeno dei furti di arnie, particolarmente sentito nel versante occidentale della provincia dove, la presenza di estesi aranceti, richiama oltre agli apicoltori locali anche molti operatori del settore di tutta Italia, che vengono ad installare i loro apiari proprio in queste aree per la produzione di miele di agrumi, particolarmente richiesto dal mercato.

Purtroppo la concentrazione di questi particolari allevamenti attira anche molti malintenzionati che, facilitati proprio dalla naturale ubicazione dei favi, posizionati in aperta campagna, lontano dai centri abitati, quindi in luoghi di difficile  sorveglianza, si dedicano al traffico illecito.

I carabinieri in  una delle tante masserie della zona hanno rinvenuto  50 arnie 25 dele quali erano state rubate, in vari periodi, Tra Mottola e Palagiano e Chieti, tutti operanti tra i comuni di Mottola e Palagiano.

La refurtiva, che ha un valore di circa 25mila euro, è stata  sequestrata e successivamente restituita ai proprietari,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche