26 Novembre 2020 - Ultimo aggiornamento il: 26 Novembre 2020 alle 10:54:25

Cronaca

“Lavoro nero” alla Movida di Martina Franca, chiusi due esercizi commerciali

I controlli in seguito a decine di segnalazioni


Nella tarda serata di venerdì 25 luglio, i militari del Nor – Aliquota Operativa  della Compagnia Carabinieri di Martina Franca, insieme al personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Taranto e a funzionari della Direzione Territoriale del Lavoro di Taranto, hanno effettuato un servizio per la repressione del “lavoro in nero”.

I controlli hanno avuto inizio a seguito di una serie di segnalazioni raccolte dai militari circa il fatto che alcuni bar, pizzerie e ristoranti site a Marina Franca, capoluogo della Valle d’Itria, proprio in corrispondenza della stagione estiva, quando maggiore è il volume di affari grazie all’incremento del flusso di turisti, fossero soliti impiegare alle proprie dipendenze personale non regolarmente assunto.

I controlli sono iniziati verso le 20:00 e sono proseguiti fino alle 3, abbracciando pertanto l’orario della “movida” martinese.

In totale sono stati passati al setaccio 4 esercizi commerciali, e controllati tutti gli impiegati trovati al momento sul posto di lavoro, nonché esaminati accuratamente i registri presenti. In due di tali attività, su 4 dipendenti presenti, ne è stato individuato almeno uno non assunto regolarmente e,  pertanto, sono scattate le sanzioni amministrative previste dalla legislazione in materia di lavoro.

In  particolare, ai i gestori dei due locali è stata applicata la sanzione amministrativa della sospensione dall’attività imprenditoriale e sono state elevate sanzioni pecuniarie per un valore complessivo superiore a 10.000 euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche