23 Settembre 2021 - Ultimo aggiornamento il: 23 Settembre 2021 alle 21:06:00

Cronaca

Furbetti al volante. 100 multe in 24 ore


TARANTO, 15/09/2005 CONTROLLI POLIZIA MUNICIPALE FOTO RENATO INGENITO/INFOPHOTO

TARANTO – Cento multe in 24 ore. Contravvenzioni a raffica, ieri, della Polizia municipale, ad automobilisti che avevano lasciato la macchina in prossimità di incroci, di parcheggi per disabili, sulle strisce pedonali e in doppia fila. Molti sono stati beccati anche dall’autovelox, per eccesso di velocità. Nel mirino anche centauri che erano alla guida di moto senza copertura assicurativa o senza revisione. Non sono mancate le multe elevate nei confronti dei automobilisti che non allacciano le cinture di sicurezza o che parlano al telefonino mentre sono al volante.

Una giornata di intenso lavoro quella di ieri per dodici pattuglie della Polizia municipale affiancate dai loro colleghi della sezione motociclisti. Un tour de force con controlli mirati nelle vie più trafficate della città: via Anfiteatro, via Pitagora, corso Umberto, viale Virgilio, viale Liguria, via Cesare Battisti, viale Magna Grecia ma anche nei quartieri periferici, come Tamburi, Talsano, Lama e San Vito. Settanta le multe in città, quattordici quelle per eccesso di velocità elevate dagli agenti della postazione con autovelox nel territorio di Talsano. Dal 29 febbraio al 3 marzo la polizia municipale aveva già elevato oltre 200 multe per divieto di sosta, otto per uso di cellulare alla guida o passaggio con il rosso, diciotto per guida di ciclomotori senza casco o senza copertura amministrativa, otto per guida senza patente. Intanto proprio ieri mattina si è tenuta una riunione dell’Osservatorio provinciale per il monitoraggio degli incidenti stradali, presieduta dal prefetto Claudio Sammartino. Durante il vertice è stato costituito un gruppo di lavoro coordinato da un funzionario della Prefettura e composto da rappresentanti dei Comandi della Polizia Stradale, dei Carabinieri, della Polizia provinciale, della Polizia municipale, di Anas. Motorizzazione civile e Aci. La task force predisporrà una mappa dei punti stradali più critici del territorio provinciale allo scopo di fornire un contributo agli enti competenti per l’adozione dei necessari interventi finalizzati all’aumento della sicurezza: manutentivi, di adeguamento della segnaletica e, rispetto ai limiti di velocità, anche di installazione di autovelox fissi. Ciò, soprattutto, in previsione della stagione estiva che comporterà il consueto aumento del traffico. I risultati della approfondita analisi affidata al gruppo tecnico di lavoro saranno esaminati nel corso della prossima riunione dell’Osservatorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche