Cronaca

Maxi sequestro di cozze sospette al mercato generale

Operazione congiunta di Capitaneria di Porto e carabinieri per contrastare l’abusivismo


Cozze di origine sospetta finiscono nel mirino di Guardia costiera e carabinieri che stamattina hanno eseguito un maxi sequestro al mercato ittico di porta Napoli, in città vecchia.

Nell’ambito delle operazioni condotte per contrastare il fenomeno dell’abusivismo nella vendita di questo prodotto tipicamente tarantino, gli agenti ed i militari stanno mirando alla fonte, ovvero ai luoghi di raccolta e smistamento.

In un container hanno scovato circa due quintali di cozze di origine sconosciuta che stavano per essere immessi sul mercato con evidente pericolo per la salute dei consumatori.

In pratica il sospetto è che fossero destinate al mercato abusivo di cui spesso in città sono giunte segnalazioni. Nel container le cozze erano già pronte per la consegna dopo la lavorazione. Alcune persone erano intente al confezionamento in contenitori in plastica. Insomma pronte per la vendita. Dopo le dovute indagini e verifiche sono scattate le denunce.

L’operazione è destinata a proseguire nei prossimi giorni. Carabinieri e Capitaneria di Porto stanno colpendo la vendita illegale e pericolosa di un prodotto altamente consumato a Taranto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche