10 Maggio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 09 Maggio 2021 alle 22:30:25

Cronaca

Uccisero un fruttivendolo nel 2013, quattro arresti

Il primo è accusato di omicidio preterintenzionale. Gli atri tre di favoreggiamento


Un delitto senza castigo da mesi. Almeno sinora. Perchè adesso l’omicidio del fruttivendolo maduriano trentanovenne Antonio Massari, è un caso risolto, almeno per gli inquirenti.

Alle prime luci dell’alba, i carabinieri del Reparto Operativo di Taranto e della Compagnia di Manduria, hanno eseguito quattro misure
cautelari (la prima in carcere e le restanti agli arresti domiciliari) nei confronti altrettante persone accusate a vario titolo di omicidio preterintenzionale e di favoreggiamento.

Il delitto risale al febbraio 2013, e sarebbe arrivato al culmine di una violenta aggressione. Il 39enne morì nove giorni dopo l'aggressione. 

Tutti i particolari ed i nomi delle persone arrestate nell'edizione di oggi del quotidiano Taranto BuonaSera in distribuzione a partire dalle 16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche