Cronaca

Folgorata mentre faceva la doccia, Statte piange Maria Antonietta

Martedì i funerali a Presicce. I vicini di casa: “Una famiglia tranquilla. Una cara donna”


STATTE – Incredulità e dolore. Questi i sentimenti c he circolavano stamattina in città.

Ieri la tragedia. Maria Antonietta Negro, 60enne, è morta folgorata mentre faceva la doccia nella sua villa al mare di Lido Marini ad Ugento.

La donna, originaria di Presicce, era giunta a Statte circa trentacinque anni fa. Aveva sposato Michele Renna, operaio Ilva oggi in pensione. E con lui, da diversi anni ormai era solita trasferirsi nel Salento per trascorrere le vacanze.

Un’estate come tante che si è trasformata in una tragedia. Domenica sera la donna era appena tornata dal mare e come al solito era intenta a fare la doccia all’aperto. All’improvviso una scossa elettrica ha attraversato il suo corpo ed ha fatto appena in tempo ad urlare per chiedere aiuto.

Il marito è accorso immediatamente. Ha provato a salvarla, ma è morta tra le sue braccia. Nemmeno l’intervento dei sanitari del 118 è servito a salvarla.

La salma è stata trasferita all’ospedale Vito Fazzi di Lecce, dove stamattina il medico legale ha disposto l’autopsia. Intanto a Statte piangono per Maria Antonietta. Un vicino di casa, Diego Scinto domani sarà a Presicce dove è previsto il funerale.

“Una famiglia tranquilla e stimata da queste parti – ricorda – gente comune ed allegra. Frequentavano il centro sociale per anziani ed amavano fare gite. Ora niente più. Ora solo un grande dolore. Una tragedia che nessuno si aspettava e che ci lascia una grande tristezza”.

In paese, intanto, è rientrato anche il figlio Antonio che vive in Svizzera subito allertato dalle forze dell’ordine. Attorno a lui ed alla sorella Jole amici e parenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche