Cronaca

Respinto dalla ex, sfonda l’ingresso e le distrugge casa

Il 26enne dovrà rispondere di stalking, rapina, violazione di domicilio e danneggiamento


Respinto dalla ex fidanzata fa irruzione nella sua abitazione: arrestato dalla Polizia. Nella tarda mattinata di ieri, gli agenti della sezione Volante hanno tratto in arresto per stalking, rapina, violazione di domicilio e danneggiamento un giovane tarantino di 26 anni.

Intorno alle 11.30, infatti, gli agenti sono intervenuti presso l’abitazione di una donna di 26enne che ha dichiarato di essere stata appena aggredita in casa dal suo ex fidanzato.

Giunti sul posto, dalle dichiarazioni della malcapitata, i poliziotti hanno appreso che il ragazzo con il quale quest’ultima aveva avuto, in un recente passato, una relazione sentimentale, non rassegnandosi alla fine del loro rapporto, da alcune settimane la molestava continuamente con telefonate e messaggi, tali da compromettere il naturale svolgimento della sua vita quotidiana. Quindi, intenzionato ad aver un colloquio con la sua ex, ha sfondato letteralmente la porta d’ingresso assicurata anche da una catenella di sicurezza riuscendo a spostare un divano che la donna aveva preventivamente sistemato dietro l’ingresso della sua abitazione come ulteriore protezione.

Entrato in casa il giovane ha aggredito la sua ex compagna impedendole di scappare, e danneggiando, in quei concitati momenti, anche mobili, suppellettili ed un televisore. L’aggressore allarmato dalle urla della donna è fuggito impossessandosi anche del suo telefono cellulare.

Acquisito ogni elemento utile a rintracciare lo “stalker” gli agenti hanno diramato le ricerche che in brevissimo tempo hanno permesso di raggiungerlo e fermarlo. Condotto negli uffici della Questura dopo le formalità di rito il 26enne è stato arrestato e, su disposizione dell’autorità giudiziaria competente, posto in regime degli arresti domiciliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche