29 Luglio 2021 - Ultimo aggiornamento il: 29 Luglio 2021 alle 21:59:00

Cronaca

L’assessore Scasciamacchia: “Stop ai fuorilegge tra le bancarelle”

Le ragioni della chiusura del mercatino delle pulci


“L’Amministrazione comunale sta dettando le regole affinché le attività si svolgano nel pieno rispetto delle normative vigenti, in primis, quelle igienico-sanitarie”.

Da Palazzo di Città annunciano così la chiusura, per le prossime tre domeniche di agosto, del mercatino delle pulci. Una decisione arrivata quasi a sorpresa, soprattutto in considerazione delle migliaia di visitatori che ogni settimana si recano nell’area mercatale della Salinella per acquistare mobili d’epoca e chincaglierie d’ogni genere.

Per capire le motivazioni che hanno spinto il Comune ad assumere questa decisione, abbiamo intervistato Gionatan Scasciamacchia, assessore alle Attività Produttive.

Perché avete preferito chiudere, temporaneamente, il mercatino delle pulci?
“Abbiamo dovuto mettere in cantiere un restyling di tutta l’area per diverse ragioni: vogliamo dividere la zona sportiva da quella mercatale. Le due aree sono inconciliabili, soprattutto perchè quasi tutti utilizzavano il pattinodromo come bagno pubblico, con tutti i rischi sanitari che questa pratica comporta”.

Quindi sono previsti dei lavori?
“Certo, realizzeremo una recinzione per separare definitivamente le due aree. Ma ci sono anche altre ragioni che ci hanno spinto a bloccare temporaneamente l’allestimento delle bancarelle del mercatino delle pulci”.

L’abusivismo?
“Senza dubbio è uno dei problemi principali di quel mercato. Trattandosi di un’area molto grande, gli abusivi allestivano le bancarelle nella zona in terra battuta. Proprio per arginare questo fenomeno, asfalteremo quel piazzale per creare ulteriori posti per gli ambulanti”.

Quindi ci sarà anche una nuova graduatoria?
“Sì, anche perchè è vecchia di quattro anni. Una circostanza che ha giocato a favore dei “fuorilegge” che, in molti casi, entravano nell’area mercatale dalla sera prima, rompendo le recinzioni ed eludendo ogni possibilità di controllo all’ingresso”.

Ecco, in molti continuano a chiedersi come mai non avvengano controlli direttamente all’ingresso della struttura…
“Siamo anche noi dello stesso avviso. Per questo abbiamo voluto dare un taglio netto col passato prevedendo una pattuglia fissa di vigili urbani, per controllare permessi ed evitare l’ingresso di abusivi”.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

Ti potrebbero interessare anche